AMERICA/MESSICO - Per sostenere e promuovere l’unità e il valore della famiglia nella società, nella Chiesa e nei suoi stessi membri, domenica 4 marzo si celebra in Messico la “Giornata della Famiglia”

venerdì, 2 marzo 2007

Città del Messico (Agenzia Fides) - Domenica 4 marzo, prima domenica del mese, la Chiesa del Messico celebra la Giornata della Famiglia, allo scopo di sostenere l'unità ed il valore della famiglia per mezzo di diverse attività organizzate da ogni città o settore. Gli obiettivi principali di questa Giornata sono: presentare, promuovere e preservare la famiglia come il nucleo della società e come l’agente culturale per la trasmissione dei valori più rappresentativi di generazione in generazione; creare una maggiore coscienza nel governo, nel settore privato e nella società civile, che metta in risalto la trascendenza sociale della famiglia ed edifichi una cultura favorevole verso questa realtà; promuovere maggiore unione nel nucleo familiare attraverso l’impegno personale e famigliare per migliorare la comunicazione tra i suoi membri; dare il giusto riconoscimento alla famiglia come il luogo migliore per la cura dei figli.
Mons. Rodrigo Aguilar Martínez, Vescovo di Tehuacán e Responsabile della Commissione Episcopale della Famiglia, ha scritto un Messaggio per la Giornata della Famiglia nel quale afferma che questa celebrazione "è un'occasione propizia per fortificare le nostre convinzioni sul valore della famiglia nella vita ecclesiale e sociale". Il Vescovo sollecita le famiglie ad alimentare in esse la comunione, che “non deve rimanere confinata in un intimismo sentimentale ed indefinito", ma deve “promuovere una comunicazione sincera ed aperta, in cui tutti si conoscano e si accettino tra loro, mediante una disposizione costante ad ascoltarsi gli uni gli altri, a comprendere e a stimare i desideri e le tribolazioni degli altri membri della famiglia". Inoltre tale comunione deve portare ad accettare con realismo i conflitti, ad affrontarli globalmente e con speranza, a capirsi e a perdonarsi reciprocamente. "La famiglia che rimane unita, è casa e scuola di comunione per altre famiglie" conclude il Vescovo.
Tra le diversi attività in programma, c’è una Corsa-Marcia con la quale si vuole rafforzare e promuovere la convivenza familiare attraverso lo sport e che prevede la partecipazione di circa tre mila atleti. Il Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per gli studi su Matrimonio e Famiglia realizzerà, in occasione di questa Giornata e nella cornice del XV anniversario della sua sezione messicana, un atto di omaggio al Servo di Dio Giovanni Paolo II, difensore della vita, del matrimonio e della famiglia, dopo la celebrazione della Santa Messa presieduta dal Cardinale Norberto Rivera Carrera, Arcivescovo Primate del Messico.
Nella Basilica di Guadalupe si celebrerà la Giornata della Famiglia sul tema "La famiglia unita sotto la protezione di Santa María di Guadalupe", con diverse iniziative: alle ore 9 la Solenne Santa Messa presieduta da Mons. Diego Monroy Ponce, Vicario Episcopale di Guadalupe e Rettore del Santuario; alle 10.30 avrà luogo una conferenza intitolata "La famiglia e la Vergine di Guadalupe". Ci saranno quindi diverse attività ludiche ed evangelizzatrici, e la giornata si concluderà con un concerto. Il gruppo "Preghiamo per il Messico" ha lanciato una Campagna che si prolungherà durante tutta la Quaresima, invitando a pregare per le famiglie messicane, affinché sappiano conservare i propri valori, la loro unità e la loro fede. (RG) (Agenzia Fides 2/3/2007; righe 36, parole 507)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network