http://www.fides.org

Atti della Santa Sede

2006-12-01

AFRICA/SÃO TOMÉ E PRÍNCIPE - Dimissioni del Vescovo di São Tomé e Príncipe e nomina del successore

Città del Vaticano (Agenzia Fides) - Il Santo Padre Benedetto XVI, in data 1 dicembre 2006, ha accettato la rinuncia al governo pastorale della Diocesi di São Tomé e Príncipe, presentata da Sua Ecc. Mons. Abílio Rodas de Sousa Ribas, C.S.Sp., in conformità al can. 401 § 1 del Codice di Diritto Canonico. Il Santo Padre Benedetto XVI ha nominato Vescovo di São Tomé e Príncipe il Rev. Padre Manuel António Mendes dos Santos, C.M.F., Superiore Provinciale della Congregazione dei Missionari Figli del Cuore Immacolato di Maria.
Il Rev. P. Manuel António Mendes dos Santos, C.M.F., è nato il 20 marzo 1960 nella parrocchia di "Sào Joanhinho", Diocesi di Lamego, in Portogallo. Ha emesso la sua prima professione religiosa a Fatima, il 26 settembre 1980, e quella perpetua il 16 settembre 1983. Ha frequentato gli studi filosofici e teologici nell'Istituto di Scienze Umane e Teologiche di Porto e nell'Università Cattolica di Lisboa. È stato ordinato sacerdote il 13 giugno 1985. Ha ricoperto vari incarichi, tra cui: 1986-1993: Promotore vocazionale della Provincia claretiana portoghese; 1989-1993: Formatore e Rettore del Seminario Minore; 1994-1995: Missionario a Sào Tomé, parroco in tre parrocchie del nord dell'Isola; 1995-1997 Specializzazione in Teologia Pastorale a Roma; Parroco della Parrocchia di Sào 1997-2001: Sebastiào e Responsabile della zona pastorale "Coragào e Maria", a Setúbal; dal 2001 Superiore Provinciale della Provincia claretiana portoghese; 2003-2005: Presidente della Conferenza Nazionale dei Superiori Maggiori degli Istituti Religiosi.
La Diocesi di São Tomé e Príncipe, immediatamente soggetta alla Santa Sede, è stata eretta nel 1533. Ha una superficie di 1.000 kmq, 140.000 abitanti di cui 103.000 cattolici, 17 parrocchie, 12 sacerdoti (10 religiosi e 2 fidei donum), 39 religiose, 16 seminaristi. (S.L.) (Agenzia Fides 1/12/2006; Righe 20; Parole 281)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network