AMERICA/BRASILE - Ricordando la figura di San Francesco Saverio, un gigante nella storia delle missioni, la Chiesa brasiliana celebra la Giornata Missionaria Mondiale all’insegna dello slogan “La fede non ha frontiere”

giovedì, 19 ottobre 2006

Brasilia (Agenzia Fides) - Le Pontificie Opere Missionarie del Brasile celebreranno la Giornata Missionaria di quest’anno con lo slogan: "La fede non ha frontiere". Nella Giornata si ricorderà in modo speciale la figura di San Francesco Saverio, definito "un gigante nella storia delle missioni", nella cornice del V Centenario della sua nascita.
"La fede, la missione, l'amore a Dio, la Salvezza offerta a tutti, non hanno frontiere. Il mondo è la nostra casa, è il luogo dove la missione si svolge" si legge nella lettera di invito delle POM. La Campagna Missionaria di quest’anno cerca di rendere tutti sempre più consapevoli che il campo dell'azione missionaria è il mondo intero. I cinque continenti, le differenti razze, culture e paesi, ci portano ad ampliare gli orizzonti della missione. Infatti nel manifesto di questo anno figura una mappa con le rotte dei viaggi realizzati da San Francesco Saverio per ricordare ai fedeli che è necessario uscire dalle nostre frontiere ed ampliare gli orizzonti per arrivare a tutti.
Tra il materiale preparato e distribuito dalle POM del Brasile figurano il Messaggio del Santo Padre, cartoline con la preghiera missionaria 2006, opuscoli per le Sante Messe delle domeniche di ottobre, la lettera con lo slogan e l’itinerario di San Francesco Saverio, un libretto intitolato "la fede non ha frontiere" con cinque celebrazioni missionarie in forma di “Incontri con San Francesco Saverio”.
Padre Daniel Lagni, Direttore Nazionale delle POM del Brasile, ha lanciato un appello a tutti i brasiliani per questa Giornata: "Che la Giornata Mondiale delle Missioni 2006 conti sulla generosità dei cattolici brasiliani che, vedendo tante necessità, vogliono dare “dalla loro povertà”. Non ci stancheremo mai di ripetere che la dimensione universale è parte integrante ed essenziale della missione. È necessario pregare, pensare, agire, sentire e palpitare all’unisono con l'umanità”.
Il giorno 22 ottobre, la Chiesa brasiliana celebrerà anche la Giornata Nazionale della Gioventù sul tema "Una gioventù che osa sognare costruirà un Brasile popolare”. Secondo la Pastorale della Gioventù del Brasile, nel paese ci sono 47 milioni di giovani tra i 15 ed i 29 anni, i quali costituiscono una grande forza per la Chiesa. (RG) (Agenzia Fides 19/10/2006; righe 26, parole 361)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network