http://www.fides.org

Europa

2003-09-11

EUROPA/SPAGNA - A BURGOS IL CONGRESSO MISSIONARIO NAZIONALE: “E’ L’ORA DELLA MISSIONE” – TUTTI SIAMO CHIAMATI AD ANNUNCIARE L’AMORE SALVIFICO DI DIO AD UN MONDO INQUIETO E INSODDISFATTO

Madrid (Agenzia Fides) – Dal 18 al 21 settembre si celebrerà a Burgos il Congresso Missionario Nazionale della Spagna sul tema “E’ l’ora della missione”. Si prevede che parteciperanno a questo incontro oltre a numerosi Vescovi delle diocesi spagnole, un centinaio di missionari e missionarie, e circa 800 congressisti (tra sacerdoti, religiosi, religiose, laici) dei cinque continenti. Il Congresso è organizzato dalla Commissione Episcopale per le Missioni, presieduta dall’Arcivescovo Carlos Amigo, che ha nominato un Comitato esecutivo di cui fa parte anche il Vescovo di Osma-Soria e Direttore nazionale delle Pontificie Opere Missionarie, Mons. Francisco Perez Gonzalez.
La celebrazione di apertura, nel pomeriggio di venerdì 18 settembre, sarà presieduta dal Card. Antonio M. Rouca Varela, Arcivescovo di Madrid e Presidente della Conferenza Episcopale Spagnola. Seguiranno i saluti dell’Arcivescovo di Burgos, Mons. Francisco Gil Hellìn, e del Sindaco della città. Quindi l’Arcivescovo di Siviglia, Mons. Carlos Amigo Vallejo, che è anche Presidente del Comitato esecutivo del Congresso, presenterà i lavori del Congresso. Dopo la lettura del Messaggio del Papa, avrà quindi luogo la Conferenza inaugurale sul tema: “La Chiesa davanti alla sfida della missione, oggi” che avrà come Relatore l’Arcivescovo Robert Sarah, Segretario della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli. Durante i tre giorni seguenti si susseguiranno conferenze, testimonianze, esperienze, mostre missionarie... da tutto il mondo. Sabato 20 sono in calendario altre due importanti relazioni: “Le sfide che la missione presenta oggi alla Chiesa”, che sarà presentata dall’Arcivescovo di Paranà (Argentina), Stanislao Karlic, e “La missione ad gentes, azione prioritaria delle Chiese particolari” a cura di mons. Juan Esquerda Bifet, Professore della Pontificia Università Urbaniana.
Sollecitato dalle diverse realtà missionarie della Spagna, il Congresso Missionario era previsto nel piano pastorale triennale 2002/2005 della Conferenza Episcopale Spagnola per diversi motivi: dissipare dubbi e ambiguità riguardo alla missione ad gentes; promuovere le vocazioni missionarie; confermare il sostegno ai circa 20.000 missionari e missionarie spagnoli che lavorano in terra di missione; presentare la ricchezza degli aspetti teologici della missione; dare nuovo impulso alla missione e coinvolgere maggiormente le diocesi e le comunità cristiane perché inseriscano la missione nei loro piani pastorali. (S.L.) (Agenzia Fides 11/9/2003 – Righe 27; Parole 345)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network