VATICANO - Assemblea Generale delle POM: “La Pontificia Unione Missionaria deve essere oggi la cinghia di trasmissione della spiritualità missionaria” afferma p. Vito del Prete, Segretario generale della PUM

mercoledì, 10 maggio 2006

Roma (Agenzia Fides) - Il Segretario Generale della Pontificia Unione Missionaria (PUM), padre Vito del Prete, PIME, ha presentato al Consiglio Superiore delle Pontificie Opere Missionarie, riunito a Ciampino (Roma) per la sua Assemblea Annuale fino a venerdì 12 maggio, la sua relazione sull’attività svolta nell’anno, sottolineando che “la PUM deve essere oggi la cinghia di trasmissione della spiritualità e dei motivi fondanti che spingono le comunità alla missione”. Padre Vito del Prete, che come missionario del PIME ha svolto la sua attività missionaria durante molti anni in Bangladesh, è stato nominato Segretario Generale della PUM nell’ottobre 2005, dopo aver lavorato per 4 anni come Segretario Nazionale della PUM in Italia.
I nuovi Statuti delle POM affermano: “L’obiettivo della PUM è la formazione e l’informazione missionaria dei sacerdoti, dei membri degli istituti di vita consacrata e delle società di vita apostolica, dei laici consacrati, dei candidati al sacerdozio e alla vita religiosa in tutte le sue forme, come pure di tutte le altre persone impegnate nel ministero pastorale della Chiesa”. Per raggiungere questo scopo il Segretariato Internazionale pubblica la rivista “Omnis Terra” e i “Corsi di Missiologia”.
Il Segretario delle PUM ha ribadito l’attualità di questa Pontificia Opera, anche se - secondo lui - in molte nazione non ha una sufficiente identità. “A tutte le POM, e in maniera particolare alla PUM, spetta il compito di proporre e realizzare l’evangelizzazione come attività sgorgante da Dio che è carità, e dal cuore trafitto di Cristo. Se il clero e i religiosi mancano all’appuntamento con questa nuova coscienza della natura della missione moderna, il Vangelo non potrà fare grandi passi. Abbiamo perciò il dovere di ridefinire il nostro essere missionari di fronte ai vasti ambiti della missione del nostro tempo e dei cambiamenti dei modelli ecclesiologici, dentro i quali si pone il ruolo dell’Unione Missionaria.” Padre del Prete ha proposto all’Assemblea di promuovere qualche celebrazione dal momento che nel 2007 cade il 50° anniversario della pubblicazione della lettera enciclica “Fidei Donum”. (G.R.) (Agenzia Fides 10/5/2006 - Righe 24; Parole 336)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network