http://www.fides.org

Speciale

2005-11-30

EUROPA - Allarme dell’Unione Europea per l’aumento dei contagi a causa del virus Hiv/Aids. Colpiti soprattutto i giovani, negli ultimi quattro anni registrata una crescita del 23%

Roma (Agenzia Fides) - Cresce in tutta l’Unione europea l’allarme Aids. A essere colpiti sono soprattutto i giovani.
In vista della Giornata mondiale dell'Aids, il primo dicembre prossimo, la Commissione europea ha reso noti i dati relativi agli ultimi quattro anni indicando un aumento di contagi del 23%.
L’aumento più significativo, pari al 69%, è stato registrato in Gran Bretagna. Nell'insieme dei paesi europei che aderiscono all'Organizzazione mondiale della Sanità, nel 2004, sono stati segnalati 72.000 nuovi casi. In Europa, secondo le ultime stime, sono 2,3 milioni le persone affette da Aids.
Per contrastare la recrudescenza della malattia, la Commissione Ue presenterà quanto prima misure concrete per combattere la malattia da qui al 2009. Le azioni riguarderanno la partecipazione della società civile, il partenariato con l'industria, la sorveglianza e la prevenzione da nuovi contagi, ma anche l'educazione e l'assistenza psicologica ai malati di Aids. Continuano inoltre gli investimenti in progetti di ricerca sui nuovi medicinali e sui vaccini per impedire la propagazione del virus. (AP) (30/11/2005 Agenzia Fides; Righe:19; Parole:190)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network