http://www.fides.org

Africa

2003-07-18

AFRICA/R.D.CONGO - PRIMA VISITA PASTORALE DEL CARD. CRESCENZIO SEPE: LA CHIESA CHE È NELLA REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO CHIEDE DI NON ESSERE DIMENTICATA

Città del Vaticano (Agenzia Fides) – Dal 7 al 13 luglio il Card. Crescenzio Sepe, Prefetto della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, ha compiuto la sua prima visita pastorale nella Repubblica Democratica del Congo, durante la quale ha incontrato i Vescovi, i docenti e gli alunni dell'Università Cattolica, i religiosi e le religiose, i laici. In un articolo pubblicato oggi, 18 luglio, da “L’Osservatore Romano”, Gianfranco Grieco ripercorre questo lungo viaggio del Prefetto del Dicastero Missionario per assistere e sostenere la Chiesa locale in questo momento così delicato per la vita del Paese. Riportiamo di seguito alcuni brani dell’articolo di p. Grieco.
“L'impressione riportata dal Cardinale Prefetto è fortemente positiva: «Ho incontrato una Chiesa dinamica, impegnata, matura, che cresce ogni giorno, ben organizzata, inserita e calata nella realtà sociale del Paese. È l'unica forza trainante anche nel campo sociale».... «Conoscere questa Chiesa locale in questo particolare e difficile momento economico, sociale e politico — dice il Cardinale Sepe — era diventato un bisogno pastorale dell'anima»... La Chiesa che è nella Repubblica Democratica del Congo costituisce una delle maggiori Conferenze Episcopali d'Africa...
Al «Centre Interdiocésain» di Kinshasa il Cardinale Prefetto ha incontrato tutti i Vescovi riuniti in assemblea. Nel suo intervento, il Cardinale Sepe ha ripreso il tema della Plenaria 2003 promossa della Congregazione per l'Evangelizzazione dei Popoli («La formazione nei territori di missione») per ribadire l'urgenza della formazione dei futuri sacerdoti; l'esigenza della formazione permanente; la comunione in seno alle Chiese particolari; la formazione dei laici; i ministeri laicali...
Significativo e molto costruttivo è stato l'incontro con la autorità accademiche e con gli alunni dell'Università Cattolica di Kinshasa, che ha 5 facoltà... L'incontro è stato molto suggestivo — commenta il Cardinale Sepe — che nel suo discorso si è soffermato sulla «centralità della fede» nel contesto di una storia e di una cultura che hanno bisogno di essere «animate» dal Vangelo e dalla testimonianza dei figli della Chiesa.
«Il nostro mondo è diventato esigente, intransigente e pieno di contraddizioni — ha rilevato il Cardinale parlando il 9 luglio ai religiosi e alle religiose —. In questo contesto anche noi, siamo tentati di escludere Dio dalle cose fondamentali della vita... ma dobbiamo sempre più convincerci che Dio e il suo Amore sono l'unica e vera nostra ricchezza e costituiscono il cammino più sicuro per la nostra piena realizzazione». Santità, vocazione alla vita religiosa e missionarietà. questi i punti nodali di una consegna che il Cardinale Prefetto ha deposto nel cuore di quanti professano i consigli evangelici e si sono posti alla sequela di Cristo, povero, obbediente e casto....
Visita e benedizione del Centro sociale per «bambini diversamente abili», voluto e realizzato dal Cardinale Etsou; solenne Concelebrazione Eucaristica con i sacerdoti della Provincia Ecclesiastica di Kisangani; incontro con i presbiteri dell'Arcidiocesi di Khinshasa; Concelebrazione al Santuario mariano «Notre Dame de la Paix»: questi gli altri avvenimenti più significativi vissuti e celebrati nel segno della preghiera, della pace e della riconciliazione.
(S.L.) (Agenzia Fides 18/7/2003; Righe 39; Parole 521)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network