EUROPA/SPAGNA - “Sempre nuovi adoratori notturni dell'Eucaristia tra le persone più impegnate nel lavoro di evangelizzazione” afferma il Presidente del Consiglio Nazionale dell’Adorazione Notturna Spagnola

sabato, 15 ottobre 2005

Madrid (Agenzia Fides) - Pedro García Mendoza, Presidente del Consiglio Nazionale dell’Adorazione Notturna Spagnola, illustra l’attività dell’Associazione degli Adoratori Notturni nel contesto della realtà odierna, segnata da una forte secolarizzazione e dal declino della sensibilità religiosa.

Com’è articolata oggi l'Adorazione Notturna in Spagna ? Dopo 128 anni di esistenza, non corre il rischio di essere considerata un'opera antiquata, superata e persino incomprensibile per l'uomo moderno ?
In Spagna l'Adorazione Notturna continua a mantenersi viva e attiva, non senza difficoltà. Il laicismo sta facendo passi in avanti, ma noi lavoriamo con entusiasmo e con la fiducia riposta in Dio. Da alcuni in effetti l’Adorazione notturna è considerata un'opera antiquata, ma nonostante ciò riusciamo ad aggregare sempre nuovi adoratori tra le persone più impegnate nel lavoro di evangelizzazione. Attualmente in Spagna ci sono circa 750 sezioni di Adoratori Notturni dell’Eucaristia, presenti in tutte le Diocesi: ciò significa centinaia di gruppi parrocchiali e altri gruppi stabiliti in chiese non parrocchiali, organizzati in Consigli diocesani e locali, che costituiscono una rete molto estesa con circa 25.000 adoratori attivi, che partecipano cioè alla Veglia mensile, ed altrettanti Onorari. L’Adorazione Notturna Spagnola ha una sezione maschile, una femminile, una giovanile e anche una per i bambini.
L’attualità perenne dell’Adorazione Notturna risiede soprattutto nei suoi obiettivi e nelle sue finalità, incentrate nell’adorazione del Santissimo Sacramento, centro e culmine di tutta la vita della Chiesa. Inoltre membri dell’Adorazione Notturna, sin dai suoi inizi, sono state e sono tuttora persone di tutte le età, dai bambini chiamati “Tarcisi”, ai giovani, agli adulti e anche agli anziani.
Per dare nuova vitalità alla devozione eucaristica, il Consiglio Nazionale organizza incontri per adoratori notturni delle diverse zone della Spagna, orientati alla formazione cristiana degli adoratori e alla diffusione non soltanto della nostra Opera, ma in genere dell’Adorazione Eucaristica. Malgrado gli ostacoli e le difficoltà del laicismo imperante, noi continuiamo a presentare il nostro carisma, convinti della necessità che ha l'essere umano di adorare il suo Creatore ed il suo Salvatore: la nostra attività si basa essenzialmente sulla preghiera, sulla contemplazione e sull'adorazione di Gesù Sacramentato. La presenza di Dio in tutti i tabernacoli del mondo è un fatto tanto reale quanto comunemente ignorato dalla grande maggioranza degli uomini. Noi facciamo in modo che gli adoratori prendano piena coscienza della presenza sacramentale di Gesù e facciano tutto il possibile per essergli vicini la maggior parte del tempo che possono, in particolare nelle ore della notte quando il resto della gente dorme.

Quale contributo offre l’Adorazione Notturna alla Comunità cristiana e in che modo partecipa all'opera evangelizzatrice della Chiesa?
L'Adorazione Notturna adempie all’obbligo permanente che ha la Chiesa di adorare il Padre “in spirito e verità”, uniti a Cristo nell’Eucaristia. E’ un movimento vivo all’interno della Parrocchia, per cui oltre all’esempio nella vita familiare e sociale, siamo impegnati individualmente in compiti concreti di evangelizzazione, secondo i carismi e le attitudini personali. Nelle Parrocchie dove esiste l'Adorazione Notturna, gli adoratori collaborano alle attività parrocchiali: catechesi ai bambini della Prima Comunione, ai Cresimandi, gruppi di animazione liturgica, Coro parrocchiale, Caritas, visita ai malati, ecc.. Il Parroco sa bene che può contare sui membri dell’Adorazione Notturna per ogni opera di evangelizzazione.

Esistono gruppi di Adoratori Notturni in terre di missione?
L'Adorazione Notturna oggi conta più di 6 milioni di membri, ed ha messo radici nei cinque Continenti: dall’Europa all’Africa, dall’America all’Asia e all’Oceania. L’Adorazione Notturna Spagnola ha diffuso quest’opera nel vicino Portogallo, ed ha patrocinato l'introduzione dell'Adorazione in alcuni paesi africani, come ad esempio in Guinea Equatoriale. In questa nazione gli Adoratori camminano anche per molte ore, attraversando territori impervi, per arrivare al luogo dove si celebra la Veglia notturna. E al mattino seguente fanno lo stesso percorso per tornare al luogo di origine. È un esempio ammirevole di autentico amore a Gesù Sacramentato.(RZ) (Agenzia Fides 15/10/2005, righe 53, parole 627)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network