http://www.fides.org

Scienza e Medicina

2003-07-17

AFRICA/UGANDA - 21ª ASSEMBLEA GENERALE DELLA FEDERAZIONE INTERNAZIONALE DELLE UNIVERSSITA’ CATTOLICHE: “LE NUOVE TECNOLOGIE E IL PROGRESSO DELL’UMANITÀ. IMPEGNO E RESPONSABILITA’”

Roma (Agenzia Fides) – Ogni tre anni la Federazione Internazionale delle Università Cattoliche (FIUC), che raccoglie circa duecento membri dei cinque Continenti, si riunisce in Assemblea Generale. Quest’anno l’incontro si terrà dal 22 al 26 luglio ad Entebbe (Uganda) su un tema di grande attualità: “Le Nuove Tecnologie e il Progresso dell’umanità”. Questo incontro offre a tutti i membri l’occasione per riflettere in comune su alcuni problemi attuali che rappresentano una vera sfida per le istituzioni cattoliche di insegnamento superiore. Per “nuove tecnologie” si intendono quelle relative all’informazione, alla comunicazione e alla vita.
Tra gli obiettivi, si esaminerà la rete africana delle università cattoliche, si affronteranno le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione e, parlando di biotecnologie, l’attenzione verrà rivolta in particolare agli organismi geneticamente modificati e alle loro molteplici applicazioni nella nostra vita quotidiana, nei settori dell’alimentazione, dell’agricoltura, della sanità e dell’ambiente. Si cercherà soprattutto di comprenderne meglio gli aspetti scientifici ed etici.
Durante i lavori dell’Assemblea verranno presi in considerazione i vantaggi e gli inconvenienti delle nuove Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (TIC). Parlare di TIC significa parlare di Internet e delle possibilità che offre, e, visto che l’Assemblea si tiene in Africa, particolare attenzione verrà posta su di esse, considerate strumento di sviluppo duraturo in un contesto universitario e generale. Si dice che le TIC, in generale, e Internet, in particolare, possono rompere l’isolamento degli universitari e compensare il ritardo nel campo dell’informazione da parte delle università dei paesi in via di sviluppo. Inoltre, è opinione comune che queste possono migliorare notevolmente l’accesso all’insegnamento superiore. Tuttavia la rivoluzione delle TIC non è un fenomeno interamente positivo e il loro progresso può portare anche inconvenienti. Nel corso dell’incontro un’intera giornata verrà dedicata alle nuove tecnologie che vedono coinvolto l’essere vivente: dopo l’energia nucleare e le tecnologie dell’informazione, la biotecnologia constituisce di fatto l’oggetto della terza rivoluzione tecnologica di questo secolo. (AP) (17/7/2003 Agenzia Fides; Righe:34 Parole:339)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network