OCEANIA/AUSTRALIA - Versetti della Bibbia su Sms: le nuove tecnologie a servizio della Parola di Dio

venerdì, 7 ottobre 2005

Sydney (Agenzia Fides) - E’ stata un’idea che in un primo momento è parsa curiosa, ma che poi ha convinto anche gli scettici: quella di “tradurre” e diffondere i versetti della Bibbia in messaggi sms. Il vantaggio è quello di sfruttare, per far circolare la Parola di Dio nella vita delle persone, un mezzo di comunicazione come il telefono cellulare, che oggi è di uso comune ed è, fra l’altro, il preferito dei giovani, oltre ad avere una diffusione capillare.
La Società Biblica di Australia ha avviato e realizzato questa impresa traducendo nel linguaggio tipico degli sms - abbreviato e a volte pieno di simboli - oltre 31mila versetti della Bibbia, dalla Genesi fino all’Apocalisse, passando per i Salmi e i quattro Vangeli. I messaggi sono disponibili attraverso Internet, possono essere facilmente scaricati dai fedeli per essere liberamente utilizzati e diffusi.
Secondo la Società Biblica, si tratta di un’operazione dal grande valore divulgativo, e che sta al passo con la cultura e le forme di comunicazione moderne: “E’ passato il tempo in cui la Bibbia era disponibile solo in pesanti volumi rilegati”, ha sottolineato Michael Chant, portavoce della Società Biblica. “Abbiamo voluto rendere le parole della Sacra Scrittura accessibili immediatamente per persone di tutte le età, condizioni sociali, interessi, cultura”.
(PA) (Agenzia Fides 7/10/2005 righe 24 parole 256)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network