AMERICA/ARGENTINA - Migliaia di giovani argentini al XXVI Pellegrinaggio Giovanile al Santuario di Nostra Signora d’ Itatí: “Insieme a Maria ti diciamo: Resta con noi Gesù”

lunedì, 19 settembre 2005

Corrientes (Agenzia Fides) - Nel contesto dell’Anno dell’Eucaristia, migliaia di giovani provenienti da 9 Diocesi della regione nord est dell’Argentina (NEA) e da altre località argentine, stanno partecipando al XXVI Pellegrinaggio Giovanile al Santuario di Nostra Signora d’Itatì, che si trova circa 75 km a nord est della città di Corrientes. Il Pellegrinaggio, che ha luogo il 18 e 19 settembre, è organizzato dalla Pastorale della Gioventù dell'Arcidiocesi di Corrientes coadiuvata da una équipe di delegati delle 9 Diocesi della regione
La straordinaria manifestazione di fede già ai suoi inizi (1979) riunì più di 5.000 giovani, oggi sono arrivati a 450.000. Il Pellegrinaggio giovanile 2005 ha come slogan “Insieme a Maria ti diciamo: Resta con noi Gesù”. Come consuetudine, durante il pellegrinaggio (75 km) i giovani insieme ai sacerdoti ed ai religiosi e religiose che li accompagnano, pregheranno per tre intenzioni specifiche: “Per i giovani, affinché siano protagonisti di un mondo migliore, in Cristo Eucaristia”; “Per la Famiglia, affinché María Madre della Chiesa interceda per tutte le famiglie e possano giungere a Gesù”; “Per le Vocazioni, affinché i giovani e gli adolescenti di oggi si sentano invitati a vivere più intensamente la loro vocazione”.
La celebrazione centrale del Pellegrinaggio è costituita dalla Solenne Concelebrazione Eucaristica che si è svolta domenica 18, sulla spianata della Basilica, con l’omelia di Sua Ecc. Mons. Ricardo Oscar Faifer, Vescovo di Goya. Un momento suggestivo del pellegrinaggio è costituito dalla consegna dell’immagine della Vergine pellegrina d’Itatì: ogni anno viene consegnata ad una Diocesi che la porterà in pellegrinaggio nelle diverse parrocchie fino al Pellegrinaggio dell’anno successivo, quando sarà affidata ad un altra Diocesi.
In questo anno durante il quale si sono sferrati duri attacchi contro la famiglia e la vita, i giovani pellegrini hanno espresso il loro impegno “a favore della Vita” ed hanno raccolto firme di adesione alla Campagna Nazionale “Firma contro l’aborto”. (RZ) (Agenzia Fides 19/9/2005, righe 23 parole 313)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network