http://www.fides.org

Vaticano

2003-07-15

VATICANO - IL RUOLO DEL PONTIFICIO CONSIGLIO PER IL DIALOGO INTERRELIGIOSO NELLA PROMOZIONE DI RAPPORTI FRATERNI AL SERVIZIO DELLA PACE

Città del Vaticano (Agenzia Fides) - Il Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso ha organizzato una riunione per i suoi Membri, Consultori ed alcuni invitati, presso il Convento di Saint Thomas, del Patriarcato Greco Melkita cattolico a Saydnaya (Siria) dal 7 al 9 luglio 2003. I partecipanti provenivano da diversi paesi: Siria, Libano, Giordania, Terra Santa, Turchia, Africa del Nord, Francia e Canada.
Il primo giorno, dopo il discorso inaugurale e gli interventi di saluto, P. Elias Zahlawi (Damasco, Siria) ha tenuto una conferenza su Dialogo interreligioso e sviluppo sociale. Il secondo intervento, intitolato Dialogo interreligioso e diritti umani, è stato tenuto da P. Jean-Marc Aveline (Marsiglia, Francia). Il terzo testo è stato preparato da Mons. Rafiq Khoury (Gerusalemme, Terra Santa), su Dialogo interreligioso e ricerca dei valori comuni. Ha fatto seguito uno scambio sui contenuti delle conferenze. I giorni successivi sono stati presentati dei rapporti sulla situazione delle relazioni islamo-cristiane nei rispettivi paesi. In un comunicato diffuso dal Pontificio Consiglio per il Dialogo interreligioso, si sottolinea che i partecipanti hanno manifestato grande apprezzamento per la posizione di Papa Giovanni Paolo II, dei responsabili cattolici e di quelli di altre Chiese nel mondo, soprattutto sul Medio Oriente, sulla pace nel mondo, per la condanna della guerra contro l’Iraq e la richiesta di una pace giusta e globale per il Medio Oriente, soprattutto in Palestina.
I partecipanti hanno anche insistito sull’importanza del lavoro svolto dal Pontificio Consiglio per il Dialogo Interreligioso e sul suo ruolo nella promozione di rapporti fraterni con i musulmani in tutto il mondo, cosa che è divenuta ancor più importante e più urgente in seguito agli avvenimenti dell’11 settembre 2001, della guerra contro l’Iraq e dell’aggravarsi della situazione in Palestina. La visita della delegazione si situa infatti nel quadro della promozione di questi rapporti, fianco a fianco delle Chiese locali in Siria e in Medio Oriente. I partecipanti hanno ricordato lo storico pellegrinaggio di Sua Santità Papa Giovanni Paolo II in Siria, e hanno constatato che questa visita è stata da tutti percepita in modo molto positivo. Durante la loro visita in Siria, i responsabili del Consiglio hanno incontrato e reso visita a diversi Capi religiosi cristiani e musulmani, ed hanno goduto della generosa ospitalità arabo siriana ovunque siano andati.(S.L.) (Agenzia Fides 15/7/2003; Righe 27; Parole 390)

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network