OCEANIA/AUSTRALIA - Nuovo Centro pastorale diocesano aperto sull’isola di Tasmania: “Il nostro compito principale resta quello di annunciare il Vangelo”, dice il Vescovo di Hobart

lunedì, 12 settembre 2005

Hobart (Agenzia Fides) - Un unico edificio ospiterà uffici per la pastorale e l’amministrazione della Chiesa di Tasmania, nonchè le sedi di organizzazioni di ispirazione cattolica impegnate nel sociale: è il nuovo Centro pastorale diocesano di Hobart, sull’isola di Tasmania, inaugurato di recente alla presenza del Card. George Pell, Arcivescovo di Sydney, dell’Arcivescovo Adrian Doyle di Hobart, delle autorità civili locali e di numerosi fedeli.
Il Card. Pell, benedicendo il nuovo edificio, ha sottolineato che “la comunità cattolica in Tasmania deve’essere un importante fonte di valori, per le famiglie, nel campo della giustizia sociale, nella difesa della vita. Questo Centro servirà proprio a questo, ospitando numerose organizzazioni impegnate nell’istruzione e nell’assistenza sociale”. Vi saranno, fra gli altri uffici, quelli delle Ong “Centacare Tasmania” e “Catholic Development Fund” e gli uffici diocesani per l’Educazione e la Famiglia.
Mons. Doyle ha detto che il Centro darà anche un’immagine di unità alla Chiesa in Tasmania, convogliando nello stesso luogo numerosi fedeli laici impegnati nel lavoro per la comunità locale, che si troveranno a vivere ogni giorno fianco a fianco e saranno rafforzati nella comunione reciproca e nella consapevolezza di operare per la missione della Chiesa. Non si deve dimenticare, ha sottolineato il Vescovo, che nonostante le diverse organizzazioni e attività, “il nostro compito principale resta sempre quello di annunciare il Vangelo”.
Sull’isola di Tasmania la Chiesa cattolica costituisce l’organizzazione del terzo settore con il maggior numero di personale impiegato per attività e servizi: in scuole, centri sociali, ospedali, case di risposo per anziani, e diverse istituzioni cattoliche lavorano oltre 3.500 persone.
(PA) (Agenzia Fides 12/9/2005 righe 22 parole 255)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network