OCEANIA/ISOLE SALOMONE - Suor Aloisa, una vita di fede spesa per la preghiera e per il servizio al prossimo

mercoledì, 7 settembre 2005

Honiara (Agenzia Fides) - E’ stata una testimonianza importantissima per la Chiesa delle Isole Salomone: la comunità cattolica dell’arcipelago ringrazia Dio, prega e ricorda con gioia la vita di suor Aloisa Alathamalefao, una religiosa indigena scomparsa di recente, che ha lasciato una traccia indelebile nelle isole dove ha prestato servizio pastorale.
Nata nel 1909 a Taalu, ha operato per anni a fianco dei Missionari Marianisti, e nel corso della sua lunga vita si è dedicata con grande zelo all’insegnamento, all’assistenza dei parroci, alla cura dei malati. Era diventata un figura di riferimento per la comunità cattolica locale, che la amava come una “nonna” dell’arcipelago. Come ricordano i fedeli, “per tutti aveva una parola di incoraggiamento e di grande saggezza e di fede”. Era entrata in convento nel 1932 e aveva emesso i voti perpetui nel 1956 nella Congregazione delle Figlie di Maria Immacolata. Ha servito il popolo di Dio in diverse missioni come a Makira, Malaita, Guadalcanal. La comunità cattolica delle Salomone ha espresso il suo “grazie” per il dono di suor Aloisa, “un esempio che non dimenticheremo”, affermano i fedeli del luogo.
(PA) (Agenzia Fides 7/9/2005 righe 19 parole 210)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network