http://www.fides.org

Dossier

2005-08-19

FIDES "GIOVANI E MISSIONE" (Terza Parte): AFRICA - COSTA D’AVORIO - Come essere missionario tra i Giovani ?

Essere missionario tra i giovani vuol dire essere portatore di speranza a una gioventù disperata. La nostra gioventù, infatti, è preda di numerosi mali: disoccupazione, droga, AIDS, delinquenza, abbandono scolastico, ecc. La Costa d’Avorio, un tempo oasi di pace, è diventata dal 19 settembre 2002 teatro di una crisi che ha provocato la divisione del paese. Molti giovani hanno dovuto lasciare le zone sotto assedio per evitare i massacri e gli arruolamenti forzati. Si sono ritrovati nel sud, nella cosiddetta zona governativa, senza famiglia, senza casa, senza mezzi di sussistenza.
La guerra ha contribuito a peggiorare il quadro già fosco della situazione dei giovani della Costa d’Avorio. La delinquenza è molto cresciuta, la prostituzione si è diffusa ulteriormente, l’AIDS è in caduta libera… Nell’ambito del nostro movimento CVAV, che comprende tanto bambini quanto giovani, abbiamo intrapreso delle azioni per aiutare i giovani sfollati. Abbiamo organizzato una colletta (in natura e in denaro) che è stata consegnata loro nella primissima fase della crisi. Abbiamo fatto celebrare Messe per le loro intenzioni. Durante quelle Messe, migliaia di bambini e di giovani accompagnati dai loro genitori hanno pregato per la pace in Costa d’Avorio. Quei bambini e quei giovani hanno anche beneficiato di un servizio di accompagnamento psicologico e di formazione spirituale e sociale. Si trattava di una buona occasione per far comprendere a tutti quanti che tutta la loro vita dipende dalla volontà di Dio.
Attualmente l’attività del CVAV prevede un progetto per una migliore integrazione sociale degli sfollati della guerra. Questo progetto incita al perdono, alla riconciliazione e all’apertura verso gli altri. Noi pensiamo che produrrà i suoi effetti nel mondo giovanile, a condizione che tutti agiamo nella verità. I giovani, infatti, sono vittime delle menzogne dei politici del nostro paese, e la nostra missione tra di loro consiste nel responsabilizzarli e coscientizzarli riguardo al proprio ruolo di cristiani e cittadini del proprio paese. È loro compito impregnarsi di tutte le realtà che minano alla base la nostra società, per garantire un avvenire migliore alle generazioni future. Con l’aiuto del Direttore Nazionale delle POM speriamo di arrivare alla realizzazione del nostro progetto. (ATTA Rita Felicia Foufouët, Segretaria Nazionale del CVAV).

Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network