ASIA/INDONESIA - Giornalisti cattolici: etica e coscienza sono cruciali verso il voto

venerdì, 15 febbraio 2019 mass-media   comunicazioni sociali   giornalismo   pace   islam   dialogo  

Giacarta (Agenzia Fides) - Tra dilaganti pratiche di diffusione di bufale e notizie false, prima delle elezioni presidenziali del prossimo aprile, "logica, attenzione e coscienza sono davvero importanti": lo ha detto Shinta Nuriyah Wahid intellettuale musulmana, rivolgendosi ai giornalisti cattolici in un recente incontro in cui ha ricordato il presidente Abdurrahman Wahid detto "Gus Dur", suo marito. Invitata dal comunicatori cattolici, l'ex firt lady indonesiana ha osservato che "Gus Dur ha sacrificato tutto al fine di proteggere l'Indonesia e i suoi interessi nazionali". Quarto presidente dell'Indonesia, Abdurrahman Wahid o Gus Dur, è stato al potere dal 1999 al 2001. Era membro dell'organizzazione musulmana moderata più grande della nazione: Nahdlatul Ulama (NU) che ha circa 80 milioni di membri. Figura iconica dell'eroe interconfessionale, protettore delle minoranze, i cristiani lo ricordano per il suo impegno nel promuovere relazioni pacifiche tra gruppi religiosi ed etnici, e come difensore della "Pancasila" (la carta dei cinque principi, base della nazione) e la società pluralista indonesiana, contro ogni settarismo e fondamentalismo religioso.
Shinta Nuriyah Wahid, invitata a intervenire al raduno della "Paguyuban Wartawan Katolik Indonesia", associazione tra giornalisti cattolici, tenutosi a Giacarta, rivolgendosi all' assemblea ha detto: "Quello che ho fatto con il mio defunto marito Gus Dur, per il bene della nazione e per proteggere la Pancasila, è un sincero impegno basato sulla coscienza". Da qui viene l'impegno per la tolleranza socio-religiosa che "è dovere di ogni religione", ha rimarcato. In vista delle prossime elezioni, in campagna elettorale, le leader ha dichiarato: "La vostra vocazione professionale è promuovere l'onestà e la verità. Siate sempre rigorosamente attaccato alla logica e alla coscienza morale. Quindi, tra le fake news che gireranno, l'etica e la deontologia saranno davvero importanti". (MH) (Agenzia Fides 15/2/2019)


Condividi: