ASIA/INDONESIA - Giovani e missione: un Festival a Giacarta

mercoledì, 30 maggio 2018 giovani   missione   animazione missionaria   evangelizzazione   società civile   società   fede  

Giacarta (Agenzia Fides) - I giovani cattolici di Giacarta hanno iniziato a preparare il "Joyfest 2018", Festival giovanile che intende rinvigorire la fede e aumentare la dimensione missionaria della loro vita cristiana, come dice a Fides Genia Gusky, addetto alle pubbliche relazioni del Joyfest 2018. L'evento si svolgerà l'11 settembre 2018 a Serpong, nella provincia di Banten, a Giacarta. Vi parteciperanno più di 10.000 giovani cattolici delle 67 parrocchie dell'arcidiocesi di Giacarta e 2000 provenienti dai paesi del Sudest asiatico.
L'evento risponde anche all'appello lanciato da Papa Francesco per la Giornata Missionaria Mondiale, centrato sul tema dei giovani e della missione nella Chiesa. I giovani cattolici indonesiani avvertono la responsabilità di vivere e testimoniare la fede in questo momento storico, in cui la nazione è attraversata da fermenti di estremismo islamico, e in cui c'è bisogno di vivere e rafforzare "l'unità nella diversità", tipica della nazione indonesiana. I giovani, insieme a tutti gli altri battezzati, intendono contribuire all’armonia, alla pace e alla convivenza nella società.
La prima parte del Festival sarà focalizzata sulla "gioia della fede”, “sull’unità nella diversità" e "sulla comprensione dei problemi attuali" che toccano il paese. Si prevedono esperienze di spiritualità, catechesi, testimonianze di fede, preghiera, seminari. La seconda parte del Festival prevede talk show e concerti, con la presenza speciale della suora italiana Cristina Scuccia, nota cantante, e del musicista gesuita Andang Listya Bainawan, originario del Canada.
Circa il 10% dei 261 milioni di indonesiani sono cristiani. Il paese vanta la più grande popolazione musulmana del mondo, circa 227 milioni di persone. (SD) (Agenzia Fides 30/5/2018)


Condividi: