ASIA/INDIA - Mille suore medico si dedicano all'assistenza sanitaria dei più svantaggiati

martedì, 10 aprile 2018 sanità   sviluppo   società   società civile   missione   suore   vita consacrata  

SDFI

Bombay (Agenzia Fides) - Più di mille suore medico in India contribuiscono silenziosamente all'assistenza sanitaria dei più poveri e degli emarginati. Come appreso dall'Agenzia Fides, il "Sister Doctors Forum of India" (SDFI) è un gruppo di mille religiose che sono anche specializzate nella professione medica, con studi altamente qualificati. Le suore appartengono a 104 congregazioni religiose, che si dedicano al servizio del popolo indiano, con compassione e senza contare i costi. "Si occupano dei bisogni di assistenza sanitaria delle persone nelle zone remote e rurali dove la tecnologia medica e le strutture moderne non sono ancora disponibili" ha spiegato all'Agenzia Fides, suor Beena, medico ginecologo a Mumbai, presidente della SDFI, delle Orsoline di Maria Immacolata
La religiosa spiega l'impegno delle suore-medico: "Si dedicano alle persone in aree remote. Forniscono un servizio di assistenza preventiva, curativa e anche palliativa nelle aree più svantaggiate della nostra grande nazione. Seguono le orme di Gesù con una grande passione per Dio e compassione per l'umanità".
Oggi l'assistenza sanitaria in India sta attraversando un contesto storico difficile: "I servizi sanitari sono diventati un business. L'impegno, l'etica e la dedizione dei medici sono costantemente messi in discussione dal crescente consumo, dalle pratiche di assistenza sanitaria motivate dal profitto. Il modello compassionevole di cura e la missione di assistenza sanitaria cristiana, che intende portare guarigione e salvezza, diventa sempre più difficile".
In questo contesto, le religiose hanno una duplice responsabilità: da un lato l'impegno alla vocazione cristiana come persone consacrate; dall'altro il servizio come professionisti altamente qualificati,dando una testimonianza dell'autentica vocazione della professione medica.
Negli ultimi decenni le religiose, attraverso il loro impegno, hanno contribuito a ridurre il tasso di mortalità materna e infantile. La maggior parte di loro sono specializzate in ginecologia, pediatria, chirurgia. Dedicandosi in particolare ai poveri e agli oppressi della società, le suore si incontrano quotidianamente con difficoltà come la mancanza di personale qualificato, infrastrutture carenti, centri non attrezzati.
La SDFI è stata fondata il 5 giugno 1993 durante la celebrazione del Giubileo d'oro e la Convenzione nazionale della "Catholic Health Association of India" (CHAI) in Kerala. Nell' arco di 25 anni, è passato da una piccola associazione ad un forum di circa 1000 suore. (SD) (Agenzia Fides 10/4/2018)


Condividi: