ASIA/PAKISTAN - Un Anno dell'Eucarestia "per vivere in Pakistan la pienezza della fede"

sabato, 9 dicembre 2017 eucarestia   fede   chiese locali   minoranze religiose   libertà religiosa   evangelizzazione   missione  

Karachi (Agenzia Fides) – “I cristiani pakistani devono affrontare molteplici sfide. Ogni nuovo giorno aumentano le sfide, di carattere sociale culturale e religioso, per la piccola comunità dei fedeli in Pakistan. In tale cornice, l'Anno dell'Eucaristia sarà fonte di pienezza di vita e di gioia”: lo dichiara all'Agenzia Fides il neo Arcivescovo Joseph Arshad, appena nominato da Papa Francesco alla guida dell'Arcidiocesi di Islamaba-Rawalpindi e presidente della ConferenzA Episcopale del Pakistan. “L 'Anno dell'Eucaristia sarà per i cattolici n Pakistan un momento di crescita spirituale e di rinnovamento interiore, per condividere l'amore di Cristo con tutta l'umanità e per rinnovare il servizio al nostro paese”, dice mons. Arshad, spiegando lo spirito con cui i fedeli pakistani vivranno questo tempo speciale.
La solenne apertura dell'Anno dell'Eucaristia si è tenuta con una messa celebrata nella Cattedrale di St. Patrick a Karachi il 25 novembre, mentre esso terminerà il 25 novembre 2018, con una messa a Lahore. Il versetto evangelico che caratterizza l'Anno dell'Eucaresta è: “Io sono il pane della vita” (Gv 6:35) . L'Arcivescovo Joseph Coutts ha presieduto la solenne Eucaristia di apertura, concelebrata con altri vescovi pakistani e davanti a una assemblea di sacerdoti, religiosi e fedeli provenienti da tutte le diocesi del Paese.
Papa Francesco ha inviato alla Chiesa del Pakistan un messaggio per l'occasione, in cui afferma: “Sono fiducioso che quest'anno offrirà un'occasione privilegiata per crescere nell'amore per il sacrificio eucaristico, fonte e culmine della vita cristiana”. Il Papa invita la comunità cattolica in Pakistan a “riflettere ogni giorno e a vivere una condivisione più profonda del Mistero della morte e Risurrezione di Cristo”, in modo da “offrire una testimonianza ancora più forte della presenza del Signore in Pakistan”.
La Commissione per la Liturgia nella Conferenza episcopale si prenderà cura di tutti gli eventi di formazione e liturgia che saranno organizzati e per “invitare i fedeli a essere missionari della Santa Eucaristia”, ha detto il Vescovo Benny Travas, Presidente della Commissione. E ha aggiunto: “Celebrare Anno dell'Eucaristia è un'urgenza di questo tempo. Dobbiamo tornare alle radici della nostra fede e all’Eucaristia, insegnando ai fedeli ad avere un rapporto personale con il Signore eucaristico e guidare fedeli a celebrare degnamente e pienamente l'Eucaristia. La potenza miracolosa dell’Eucaristia ci permetterà di promuovere la cultura dell'amore, l'unità, la pace e l'armonia e di essere testimoni dell’amore eucaristico di Cristo in Pakistan”.
Tra gli eventi in programma, momenti di catechesi, liturgia, ascolto, missione nelle diverse diocesi pakistane. Nei giorni scorsi, speciali incontri si sono tenuti nell'Arcidiocesi di Karachi, su temi come “Eucaristia e mistero pasquale” o “Eucaristia fonte dell'evangelizzazione”. P. Mario Rodrigues, membro della Commissione liturgica Nazionale, che curerà nel corso dell'anno seminari, workshop, conferenze e adorazioni eucaristiche rileva in un colloquio con Fides che “in questi programmi, saranno coinvolti ministri straordinari dell'Eucaristia e fedeli laici”. (AG-PA) (Agenzia Fides 9/12/2017)

AG

La celebrazione di apertura dell'Anno dell'Eucarestia

Condividi: