ASIA/GIORDANIA - Le congregazioni religiose femminili si mobilitano per affrontare l'emergenza idrica

martedì, 31 ottobre 2017 acqua   medio oriente   scuola  

Future Challenges

Amman (Agenzia Fides) - La Fondazione tedesca per la Cooperazione internazionale (GIZ, Deutsche Gesellschaft fur internationale Zusammenarbeit) e il governo giordano, con le rappresentanti delle comunità religiose cattoliche femminili presenti in Giordania hanno preso parte a un seminario dedicato all'emergenza-acqua e alla gestione sostenibile delle risorse idriche. L'obiettivo dell'incontro era quello di riflettere su tale questione in una prospettiva cristiana, anche alla luce dell'attuale magistero pontificio e dell'enciclica di Papa Francesco Laudato si', anche per individuare forme e strumenti utili a sensibilizzare intorno a tale problematica le giovani generazioni. Tra i relatori dell'incontro era presente anche il sacerdote giordano Rifat Bader, responsabile del Catholic Center for Studies and Media, che ha dedicato il suo intervento ai documenti del magistero della Chiesa dedicato alla questione ambientale e alla tutela del bene prezioso dell'acqua. Dall'incontro è emersa la proposta di costituire nelle scuole cristiane di Giordania dei “comitati ecologici” che aiutino gli studenti a essere sempre più consapevoli dell'urgenza di un uso ragionevole e sostenibile delle risorse idriche.
La carenza di acqua rappresenta uno dei maggiori problemi che il Regno Hascemita sta attualmente affrontando in termini di risorse e di impieghi nei vari settori. La Giordania, secondo le classifiche mondiali, è il secondo o il terzo paese più povero al mondo di risorse idriche. (GV) (Agenzia Fides 31/10/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network