AMERICA/BRASILE - Dopo le pressioni di Chiesa e ambientalisti sospeso il decreto sull’abolizione della Renca

giovedì, 31 agosto 2017 ambiente   politica   indigeni  

Membri della REPAM - Dopo le pressioni di Chiesa e ambientalisti sospeso il decreto sull’abolizione della Renca

Brasilia (Agenzia Fides) – Un giudice brasiliano, Rolando Spanholo, ha sospeso ieri, 30 agosto, il decreto presidenziale che aveva eliminato le protezioni ambientali e permetteva l'estrazione mineraria in una vasta riserva nella foresta amazzonica, la Riserva Nazionale di Rame e Associati (Renca).
Il decreto era stato reso noto la scorsa settimana, provocando le dure critiche dei gruppi ambientalisti internazionali e della Chiesa cattolica (vedi Fides 29/08/2017), che hanno denunciato danni incalcolabili all'ecosistema e sicuri conflitti tra minatori e tribù indigene.
Il magistrato sostiene che il decreto non sia stato preceduto dalla necessaria autorizzazione del Congresso Nazionale, come richiesto dalla Costituzione, e potrebbe mettere a repentaglio la protezione dell'ambiente e delle comunità indigene locali.
(CE) (Agenzia Fides, 31/08/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network