AMERICA/CILE - Il vescovo di Villarrica chiede di fermare definitivamente la violenza a La Araucania

venerdì, 18 agosto 2017 indigeni   violenza   diritti umani  
Comunità Mapuches

http://radio.uchile.cl

Comunità Mapuches

Temuco (Agenzia Fides) – Come ogni 15 agosto, migliaia di fedeli si sono riuniti in varie parti del paese per celebrare la festa dell'Assunzione della Vergine Maria, che nella tradizione cristiana cilena è molto sentita.
A La Araucanía, i fedeli, soprattutto giovani che lavorano in campagna e rappresentanti delle comunità Mapuche, si sono recati al Santuario di Metrenco, a 10 km da Temuco. Lì, il vescovo della diocesi di Villarrica (Cile), Mons. Francisco Javier Stegmeier Schmidlin, si è rivolto ai fedeli parlando sulla violenza nella zona: "Dobbiamo parlare con i gruppi minoritari, con quelli pochi che cercano ancora la violenza e chiedere loro di smettere di usare questi mezzi e di ricorrere alla convivenza sana, che è il dialogo con le autorità perché ora è il momento di valorizzare la vita".

In Cile sebbene va avanti il "Piano Araucania" (vedi Fides 26/06/2017), purtroppo ci sono dei piccoli gruppi che in modo violento pretendono farsi sentire, come il caso dell'ultima chiesa bruciata alla fine del mese scorso (Vedi Fides 27/07/2017).

(CE) (Agenzia Fides, 18/08/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network