AFRICA/SUDAN - Campagne “home-to-home” per prevenire il colera

mercoledì, 19 luglio 2017

RD

Khartoum (Agenzia Fides) - Presentazioni per le strade, video online, manifesti, tavolette di sapone: sono solo alcune delle iniziative locali per aiutare le persone a lottare contro il colera e aumentare la consapevolezza circa la rapida diffusione dell’infezione in Sudan. Senza alcun sostegno da parte del governo sudanese, a Khartoum, si sono sviluppate numerose iniziative volontarie locali e civili. Secondo la National Epidemiological Corporation, ci sono stati 940 morti per colera ad agosto dello scorso anno nello Stato del Blue Nile. Gli attivisti forniscono informazioni ai residenti riguardo ai servizi di prevenzione e di trattamento locale.
Anche diversi medici hanno aderito ad alcune delle iniziative e curano a domicilio le persone contagiate oppure le trasferiscono in reparti di isolamento, gestiti da ospedali o centri sanitari. I gruppi organizzati diffondono volantini e video che spiegano la diagnosi della malattia e i metodi per preparare soluzioni di perfusione a casa e aumentare i metodi di prevenzione.
In diversi Stati il programma Home-to-Home ha contribuito a individuare la portata della diffusione del colera, con gli attivisti che visitano i residenti a casa e individuano le modalità più adatte per affrontarlo. Distribuiscono negli ospedali farmaci, integratori, sapone, disinfettanti e detergenti. I team inoltre vanno anche nelle moschee, nelle riunioni pubbliche, nei mercati, sui trasporti pubblici, per fornire informazioni su come evitare il colera e come affrontare le persone infette.
(AP) (19/7/2017 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network