AFRICA/NIGER - “Il matrimonio non è un gioco da bambini”: nel Paese il 60% di spose bambine

lunedì, 3 luglio 2017

Internet

Niamey (Agenzia Fides) – Ogni 7 secondi, in qualche parte del mondo, si sposa una bambina con meno di 15 anni di età. Il Niger è uno dei paesi dove si registra il maggior tasso di matrimoni di bambine nella fascia di età compresa tra 15 e 19 anni. Secondo il rapporto “Infanzia Rubata”, di Save the Children, si tratta del 60%. Ogni anno, circa 15 milioni di bambini in più si sposano prima dei 18 anni di età, attualmente circa 40 milioni di adolescenti tra 15 e 19 anni risultano sposati o convivono. Quattro milioni si sposano prima di aver compiuto 15 anni.
Nel caso del Niger la differenza tra nascere nella capitale o nelle zone più svantaggiate del Paese segna il futuro delle bambine. Così, a Niamey, una bambina su 3 a 18 anni è già sposata. Con il programma “Il matrimonio non è un gioco da bambini” la ong vuole offrire alle bambine di 10 località nella regione di Maradi, un ambiente nel quale poter decidere quando e con chi desiderano sposarsi, oltre ad avere nozioni igienico sanitarie. Negli ultimi 30 anni sono stati fatti numerosi progressi per la tutela dei diritti e della vita dei bambini in Niger e in tutta l’Africa Occidentale. Dal 1990 il tasso di mortalità infantile si è ridotto della metà anche se resta ancora molto da fare nel settore del matrimonio infantile. Le cause del fenomeno hanno a che vedere con credenze religiose e culturali, oltre che con le condizioni di vita in questo Paese tra i più poveri del mondo.
(AP) (3/7/2017 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network