ASIA/INDONESIA - Gli spazi esterni della Cattedrale di Giacarta a disposizione dei fedeli musulmani per l’Id al Fitr

martedì, 20 giugno 2017 dialogo   minoranze religiose   cooperazione   solidarietà   islam   preghiera  

Giacarta (Agenzia Fides) – La cooperazione interreligiosa tra cristiani e musulmani si vede e si apprezza soprattutto in occasione delle rispettive festività religiose, che diventano un momento per esprimere vicinanza e partecipazione solidale: come appreso da Fides, con questo spirito la Cattedrale di Giacarta, intitolata a Santa Maria Assunta, ha deciso di mettere a disposizione dei fedeli musulmani i propri spazi esterni, dato che il 25 giugno si celebra la festa dell’Id al Fitr, che chiude il mese santo islamico del Ramadan. Infatti la Grande Moschea Istiqlal a Giacarta, dove si riuniranno centinaia di migliaia di persone, si trova proprio di fronte alla Cattedrale cattolica. E i fedeli musulmani che desiderano andare alla moschea per la preghiera del mattino potranno parcheggiare motocicli automobili nel complesso della cattedrale. Tale usanza di reciproco scambio e cordialità dura da trent’anni: la moschea offre la stessa possibilità ai fedeli cristiani in occasione del Natale, della Settimana Santa o di altri grandi eventi che si tengono in Cattedrale.
Per far fronte all’evento, che coinvolgerà gran parte della popolazione musulmana della capitale, il Consiglio Pastorale della Cattedrale ha anche deciso di modificare, solo per domenica 25 giugno, gli orari delle sante Messe (saranno quattro in quella domenica), cancellando la celebrazione del mattino presto, ora in cui si prevede una massiccia affluenza di fedeli musulmani.
La decisione creerà, si ammette, qualche disagio ai fedeli che usavano frequentare la messa mattutina delle ore 6.00. Adriana Yeanne Kawuwung, parrocchiana della Cattedrale di Giacarta, nota a Fides che “quell’ora è per noi il momento preferito per incontrare e parlare con il Signore, perché la Cattedrale non è tanto piena di fedeli e il tempo atmosferico non è così caldo”. Ma, prosegue, “per una volta, in segno di rispetto e sostegno per i nostri fratelli musulmani che utilizzeranno il parcheggio potremo scegliere un altro orario o anche un’altra chiesa. E’ importante in Indonesia dare un esempio e un segno tangibile di armonia religiosa, di amicizia e di tolleranza in un tempo in cui si nota nella società una crescente intolleranza”. (PP-PA) (Agenzia Fides 20/6/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network