AFRICA/GHANA - I Vescovi presentano le condoglianze alla famiglia di un ufficiale linciato senza motivo

mercoledì, 7 giugno 2017 vescovi   violenza  

Accra (Agenzia Fides) - “Le violenze crudeli contro gli esseri umani vanno fermate: non ho mai visto niente di simile. Prego per l’anima del Capitano Mahama” ha detto Sua Ecc. Mons. Charles Palmer-Buckle, Arcivescovo di Accra e Vice Presidente della Conferenza Episcopale del Ghana, a capo di una delegazione dei Vescovi che si è recata a presentare le condoglianze alla famiglia del Capitano Maxwell Adams Mahama, del 5° battaglione di fanteria, nella caserma di Burma, nella Regione Centrale.
La delegazione includeva anche il Segretario Generale del Segretariato Nazionale Cattolico e il Direttore del Dipartimento per le Comunicazioni Sociali. Mons. Palmer-Buckle ha promesso l’aiuto della Chiesa alla famiglia dell’ufficiale ucciso, soprattutto nel far crescere i suoi due figli.
Il 32enne Capitano (promosso post mortem Maggiore) Maxwell Adams Mahama è stato assalito il 29 maggio, mentre stava facendo jogging. Due donne lo hanno accusato di essere un rapinatore armato. I membri della comunità di Denkyira Boase lo hanno colpito a morte, prendendolo a sassate e poi bruciandone il corpo. In relazione alla sua morte la polizia ha arrestato almeno 17 persone.
“La comunità cristiana ha ora un ruolo nel risanare il Paese, formando la coscienza dei ghaniani perché si rispettino a vicenda. Dobbiamo denunciare quello che è sbagliato e pregare Dio per la conversione totale di ogni cristiano” ha sottolineato Mons. Palmer-Buckle. (A.A.) (L.M.) (Agenzia Fides 7/6/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network