AMERICA/URUGUAY - Mese vocazionale: trovare il proprio posto nella vita secondo il piano di Dio

mercoledì, 7 giugno 2017 vocazioni   chiese locali   ordini religiosi   giovani  

Montevideo (Agenzia Fides) – "Io sono colui che ti parla" è il tema con cui la Chiesa in Uruguay sta celebrando in questo mese di giugno il “Mese Vocazionale”. Secondo la nota pervenuta a Fides dalla Conferenza episcopale dell’Uruguay, l’iniziativa venne decisa dai Vescovi durante la loro Assemblea Plenaria del novembre 2007, per rispondere ad una proposta della Confederazione dei religiosi e delle religiose dell’Uruguay. Tutte le diocesi del paese quindi sono unite in questo impegno pastorale, cercando di aiutare ogni persona a trovare il suo posto nella vita secondo il piano che Dio ha per ognuno.
“Comunemente si intendono come vocazioni le vocazioni al sacerdozio o alla vita religiosa, sacerdoti o suore, ma la vocazione significa molto più di questo" sottolinea don Mauro Fernández, incaricato per le Vocazioni dell’Arcidiocesi di Montevideo. “La vocazione prima di tutto, è una chiamata alla vita” dice. Un altro punto è la chiamata, in ogni stato di vita, all'amore. "Poi ognuno dovrà, adattandosi alla sua realtà, chiedersi 'Cosa vuole Dio dalla mia vita? Qual è il piano di Dio per me?’.”
In una lettera ai parroci dell'Arcidiocesi, invitandoli a promuovere particolari iniziative di preghiera il 1° giugno, in apertura del Mese vocazionale, il Card. Daniel Sturla ricordava: "Siamo chiamati a vivere il comando del Signore: 'Pregate il padrone della messe perché mandi operai per la sua raccolta'.” Ogni settimana di giugno verrà diffusa attraverso diversi portali web un video sulle diverse vocazioni: vita consacrata, vita religiosa, sacerdotale, matrimoniale. Un'altra attività sarà un workshop intitolato "Trovare la strada", che si svolgerà presso l'Università Cattolica il 17 giugno. Giovani e adolescenti potranno approfondire temi come la professione e la vocazione, con l’aiuto di psicologi, sacerdoti e seminaristi. (SL) (Agenzia Fides 7/6/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network