AMERICA/EL SALVADOR - Assemblea CELAM: “abbiamo chiesto a mons. Romero la sua intercessione”

sabato, 13 maggio 2017 chiese locali  

San Salvador (Agenzia Fides) - "Da 75 anni i Vescovi centroamericani si incontrano per analizzare le situazioni sociali, economiche e politiche, e soprattutto per condividere gli aspetti del loro ministero. Insieme abbiamo affrontato i nostri problemi. E' un punto di forza che siamo sempre uniti”. Lo ha affermato Sua Ecc. Mons. Jorge Solórzano, Vescovo di Granada, Segretario generale della Conferenza Episcopale del Nicaragua, durante la conferenza stampa conclusiva della XXXVI Assemblea dell’Episcopato Latinoamericano (CELAM), svoltasi dal 9 al 12 maggio a San Salvador (vedi Fides 8/05/2017). Riguardo a Mons. Romero, il Presule ha osservato che "il nostro Beato faceva parte del SEDAC e del CELAM; abbiamo chiesto a monsignor Romero la sua intercessione per continuare a lavorare con i nostri popoli centroamericani".
Il Segretario generale della Conferenza Episcopale Messicana, Sua Ecc. Mons. Alfonso Gerardo Miranda, Vescovo di Monterrey, ha richiamato il messaggio del Nunzio Apostolico in El Salvador, l’Arcivescovo Leon Kalenga, del 9 maggio: mons. Oscar Arnulfo Romero "lo sentiamo, si respira l’ambiente di Oscar Romero". Quel giorno il Nunzio ha detto che intende promuovere la proclamazione di monsignor Romero a Dottore della Chiesa Universale: "Romero ci ha indicato la via che il cristiano deve seguire, essere ciò che crede, ciò che vive, ciò che professa".
Tracciando una sintesi dei lavori dell’Assemblea, Sua Ecc. Mons. Juan Espinoza, Vescovo ausiliare di Morelia in Messico, Segretario generale del Celam, ha evidenziato che i primi giorni sono stati dedicati all’analisi, alla discussione e all’approvazione delle relazioni sul lavoro svolto in questi due anni dai sette dipartimenti pastorali del Celam. Quindi ha sottolineato due momenti significativi di comunione con il popolo di Dio, nella parrocchia dell’Immacolata Concezione e quindi nella Cattedrale, per una giornata speciale: l’incontro con i Vescovi provenienti da Canada e Stati Uniti per commemorare il 20° anniversario del Sinodo e concentrarsi in questa occasione sul fenomeno della migrazione, per accompagnare sempre meglio i nostri fratelli migranti.
Padre Francisco Niño, Segretario aggiunto del Celam, ha detto che "l'esperienza della Chiesa cattolica è di comunione. Il Celam cerca di creare uno spazio di comunione perché i Vescovi possano discernere ciò che Dio sta chiedendo loro nelle varie comunità pellegrine in queste terre latino-americane e caraibiche". (SL) (Agenzia Fides 13/05/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network