ASIA/GIORDANIA - Nasce la prima rete di istituti universitari islamici e cristiani nel mondo arabo

lunedì, 8 maggio 2017 cultura   teologia   dialogo   islam   settarismi   università  

Kaiciid

Amman (Agenzia Fides) – La prima rete di collegamento permanente tra istituzioni e centri di studio universitari islamici e cristiani operanti nei Paesi arabi è stata appena inaugurata ad Amman. L'iniziativa ha preso forma al convegno promosso, dal 3 al 6 maggio, ad Amman, dal Centro internazionale per il dialogo Kaiciid e dal Diyar Consortium.
Il ruolo cruciale delle istituzioni universitarie di carattere religioso nel contrastare o nel fomentare le manipolazioni di contenuti teologici e dottrinali viene da tempo chiamato in causa negli interventi di leader politici e analisti che si interrogano su come uscire dai conflitti di matrice settaria che tormentano la regione. Per concordare strategie di collaborazione, Diyar e Kaiciid hanno riunito ad Amman i rappresentanti di istituzioni accademiche islamiche e cristiane di livello universitario dislocate nei Paesi arabi, per cercare di favorire percorsi d'istruzione religiosa aperti al pluralismo culturale e sensibili alla promozione del bene comune e dei diritti di cittadinanza.
La rete coinvolge per ora 15 organismi accademici universitari con sede in 9 Paesi arabi, tra i quali figurano il College of Sharia and Islamic Studies (Qatar), la facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Giordania, l'Istituto Domenicano per gli Studi Orientali (con sede al Cairo), il dipartimento di studi religiosi dell'Università Notre Dame (Libano), l'Università Ez-zitouna (Tunisia), l'Università islamica Abdullah bin Yassin (Mauritania), l'Evangelica Theologica Seminary del Cairo. I rappresentanti delle istituzioni presenti hanno messo in cantiere un programma triennale di incontri e sessioni di lavoro volti a sviluppare le linee guida delineate durante le giornate del convegno.
Inaugurato ufficialmente il 26 novembre 2012, il Centro Kaiciid ha sede a Vienna, in Austria. Fondato da Arabia Saudita, Spagna e Austria, con la Santa Sede come organismo osservatore fondatore, esso include rappresentanti cristiani, buddisti, induisti, ebrei e musulmani.
Diyar Consortium è un'organizzazione ecumenica, promossa da cristiani luterani, fondata a Betlemme nel 1995 e impegnata in programmi a favore delle fasce più vulnerabili della popolazione palestinese. (GV) (Agenzia Fides 8/5/2017).


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network