ASIA/TAGIKISTAN - La piccola comunità cristiana del Tagikistan si arricchisce di 3 nuove missionarie: le religiose de Congregazione delle Serve del Signore e della Vergine di Matará

martedì, 26 aprile 2005

Dushanbe (Agenzia Fides) - Il Superiore della Missio sui iuris del Tagikistan, padre Carlos Ávila, comunica all’Agenzia Fides la gioia della piccola comunità cristiana del Tagikistan che il 21 aprile ha accolto tre nuove missionarie appartenenti alla Congregazione delle Serve del Signore e della Madonna di Matarà. Le religiose portano con sé un bagaglio di esperienze missionarie realizzate in diverse parti del mondo: madre Maria Pocs ha lavorato per diversi anni nella città di Kazan, Repubblica dei Tatari; suor Mariam Malaika nella città di Loja, in Ecuador; suor Maria di Blagovishenia, di nazionalità ucraina, ha lavorato come formatrice nello studentato della Congregazione in Italia.
Padre Carlos Ávila sottolinea che “la presenza delle religiose è di grandissima importanza, per il valore della loro testimonianza di vita religiosa. Inoltre le suore collaboreranno nell'animazione spirituale della piccola comunità cattolica presente nella città di Dushanbe”. Esorta quindi a pregare affinché Dio benedica con molti frutti l’attività missionaria delle religiose in Tagikistan.
La Congregazione delle Serve del Signore e della Vergine di Matará è stata fondata da Padre Carlos Miguel Buela a San Rafael (Mendoza), Argentina, nel 1988. L’Istituto fa parte della Famiglia religiosa del Verbo Incarnato, insieme ai sacerdoti del Verbo Incarnato ed al Terz'Ordine secolare, fondati dallo stesso Padre. Sia i sacerdoti che le religiose si suddividono a loro volta in due rami: apostolico e contemplativo. Le religiose si dedicano in modo speciale all'annuncio della Parola di Dio in tutte le sue forme: studio e insegnamento della Sacra Scrittura, della Teologia, dei Padri della Chiesa, della Liturgia, della Catechesi, dell'Ecumenismo, etc. Collaborano nelle missioni popolari, nell’animazione degli esercizi spirituali, nell’educazione e formazione cristiana di bambini e giovani, nelle opere di carità per bambini abbandonati, handicappati, malati, anziani, nella pubblicazione di riviste, trattati, libri,ecc.
L'Istituto oggi conta 655 religiose: 205 di voti perpetui, 246 di voti temporanei, 99 novizie e postulanti e 105 aspiranti. Attualmente operano in 4 continenti, con comunità missionarie in una ventina di nazioni: Albania, Brasile, Ecuador, Spagna (Tenerife), Italia, Perú, Taiwan, Ucraina, Argentina, Canada, Cile, Egitto, Stati Uniti d'America, Giordania, Palestina, Papua Nuova Guinea, Repubblica dei Tatari, Filippine, Olanda, Tagikistan. (R.Z.) (Agenzia Fides 26/4/2005; righe 28, parole 355)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network