EUROPA/ITALIA - XXV Giornata dei Missionari Martiri: “Non abbiate paura”

mercoledì, 22 marzo 2017 pontificie opere missionarie   animazione missionaria   martiri  

Mons. Oscar A. Romero

Roma (Agenzia Fides) – “ ‘Non abbiate paura’ è l’invito che compare ad ogni teofania ed è la frase che più ripete Gesù Risorto tutte le volte che si mostra ai suoi discepoli. Un invito che aiuta ad affrontare momenti bui, difficili, di persecuzione, sapendo che il Signore è sempre accanto ad ognuno di noi… E dovendo immaginare la vita di un martire nei momenti prima del proprio martirio, ci piace credere che questa frase sia quella che si sentono più spesso dire da Gesù che li accompagna fino all’estremo della loro testimonianza”. Così scrive Alez Zappalà illustrando il tema della XXV Giornata di preghiera e digiuno in memoria dei Missionari Martiri, “Non abbiate paura”, che si celebrerà il 24 marzo. La data venne scelta dal Movimento Giovanile delle Pontificie Opere Missionarie italiane ricordando che in quello stesso giorno dell’anno 1980 era stato assassinato Mons. Oscar Arnulfo Romero, Arcivescovo di San Salvador, beatificato il 23 maggio 2015. La Giornata viene ormai celebrata in diversi Paesi del mondo, promossa da diocesi, istituti religiosi e realtà missionarie.
Ricordando cbe il 1° dicembre 2016 ricorreva il primo centenario del martirio del Beato Charles de Foucald, don Michele Autuoro, direttore di Missio, sottolinea che “la vita donata di tanti nostri fratelli e sorelle fino al martirio non è altro che l’estrema conseguenza di chi ha scelto non l’onore ma la dedizione totale, non comodità e sicurezza ma, a costo di qualunque sacrificio, di donare la pienezza di vita di Gesù. Non eroi, ma uomini e donne la cui vita è stata consegnata al Vangelo e che, come Gesù, ci ripetono ‘Non abbiate paura…’ siamo comunque servi inutili”.
Nel materiale per l’animazione missionaria della Giornata, si propone un gesto di solidarietà, spirituale e materiale, verso la Siria, martirizzata da anni di guerra, rispondendo così all’appello di Mons. Marayati, alla guida dell’arcieparchia di Aleppo, per la ricostruzione della Cattedrale e della scuola diocesana Al Imane. Inoltre è stato preparato il testo per una Via Crucis che si ispira all’enciclica Laudato sì e per una Veglia di preghiera in memoria dei missionari martiri. Vengono anche presentate alcune proposte di film per un cineforum sul tema. (SL) (Agenzia Fides 22/3/2017)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network