AMERICA/ARGENTINA - La droga è tra le nuove forme di povertà da affrontare con urgenza

mercoledì, 21 dicembre 2016 giovani   narcotraffico   cooperazione  
Incontro Mons. Ariel Edgardo Torrado e Caritas

Incontro Mons. Ariel Edgardo Torrado e Caritas

Buenos Aires (Agenzia Fides) – "Dobbiamo aiutare ad alzarsi coloro che sono caduti ed impedire ad altri che sono vulnerabili di cadere ... Non potremmo mai sostituire le famiglie, ma come Chiesa, siamo famiglia di Dio, e dobbiamo fare ogni sforzo per creare uno spazio in cui i ragazzi riescano a sentirsi curati e protetti": lo ha detto Sua Ecc. Mons. Ariel Edgardo Torrado Mosconi, Vescovo di Nueve de Julio, nell'incontro di coordinamento della lotta alla droga della sua Diocesi, nella zona nord di Buenos Aires.
Il Vescovo, davanti a una trentina di persone, fra cui 17 rappresentanti dei tanti distretti in cui si divide la diocesi, ha sottolineato che dopo un anno di monitoraggio nella diocesi sul flagello della droga fra i giovani, "tutti dobbiamo impegnarci a lavorare nella prevenzione". Poi ha proposto la creazione di centri di accoglienza e supporto in coordinamento con la Caritas: "dobbiamo anche cambiare il pensiero corrente che la Caritas regali solo abiti e alimenti. Oggi ci sono nuove forme di povertà che dobbiamo affrontare con urgenza".
All'incontro è intervenuto anche Pablo Vidal, della Pastorale contro la droga-dipendenza della Caritas, per spiegare il lavoro dei Centri di Quartiere che lavorano in questo campo. Ha citato come esempio il Centro Caacupé, al centro di Buenos Aires, che all’apertura nel 2008 contava solo 7 ragazzi, oggi conta più di mille famiglie.
L'incontro si è concluso con l'impegno di verificare la reale possibilità di creare un centro in ogni distretto. La diocesi di Nueve de Julio situata nella zona nord della "Grande Buenos Aires" ha una superficie di 57.016 km2, e una popolazione di circa 410.000 abitanti di cui cattolici il 91%
(CE) (Agenzia Fides, 21/12/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network