AMERICA/COLOMBIA - Minacce all’Arcivescovo di Cali, ma “la Colombia deve superare questa fase” risponde Mons. Monsalve Mejia

lunedì, 19 dicembre 2016 violenza   gruppi armati   vescovi  
Arcivescovo di Cali

Youtube

Arcivescovo di Cali

Cali (Agenzia Fides) – Sua Ecc. Mons. Dario de Jesus Monsalve Mejia, Arcivescovo di Cali, parlando con alcuni operatori dei media ha reso noto che venerdì scorso, 16 dicembre, degli sconosciuti hanno recapitato alla casa arcivescovile, nel centro di Cali, opuscoli con minacce contro di lui, a quanto pare per il lavoro che da diversi mesi sta portando avanti per gli accordi di pace tra il governo e le FARC. "Morte alle FARC, a Santos e al clero comunista" è il messaggio che si legge nell'opuscolo, con le immagini di un cappio e un teschio.
La nota pervenuta a Fides da una fonte locale, riporta le parole dell’Arcivescovo: "Quanti distribuiscono queste cose, questi messaggi, lo fanno perché hanno sentito qualcosa nei discorsi di molti dei nostri politici e considerano allo stesso modo tutti coloro che si battono per la pace in Colombia. Così fra poco sarà impossibile pronunciare la parola pace, tanto meno raggiungere o solo avvicinarsi ai gruppi da portare al dialogo e alla convivenza". Nel dibattito politico infatti ci sono alcune fazioni che continuano a rifiutare ogni accordo di pace, incitando a risolvere la situazione con la forza.
L'Arcivescovo ha anche osservato che la Colombia ha bisogno di superare la fase delle minacce, degli opuscoli e delle uccisioni, e per questo ha fatto appello ai leader politici. Infine ha detto che lui non ha paura né si sente minacciato, ma riferirà al Procuratore di questi casi d'intimidazione, in modo che siano le autorità ad indagare sulla provenienza del messaggio minatorio.
(CE) (Agenzia Fides, 19/12/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network