AMERICA/ARGENTINA - I Vescovi della Patagonia: “Natale ci invita a prendere la via della non discriminazione”

giovedì, 15 dicembre 2016 violenza   evangelizzazione   chiese locali  
cattedrale di neuquen

cattedrale di neuquen

Neuquén (Agenzia Fides) – Nel messaggio per il Natale, i Vescovi della Regione della Patagonia-Comahue chiedono di riflettere sulla violenza che vive il paese. "Tutto sembra infestato dalla violenza. Sappiamo che la violenza genera altra violenza. Non commettiamo questo errore! Se vogliamo risolutamente salvaguardare i diritti di ogni persona e la pari dignità di tutti senza discriminazioni, il vero cammino pieno di speranza per superare le differenze e i conflitti non sarà mai la violenza, ma quello del rispetto, del dialogo e dell'incontro fraterno" si legge nel messaggio, pubblicato ieri in tutte le diocesi della regione.
"I conflitti sorgono quando uno tratta l'altro non come 'qualcuno', come una persona, con la stessa dignità di se stesso, ma come se fosse 'qualcosa', una cosa della quale, nella mia discrezione, posso disporre, fino all’estremo disumano di rifiutargli il diritto alla vita. Molti fatti oggi relativi alla ‘violenza di genere’ evidenziano questo atteggiamento che fa diventare ‘cose’ le donne. Lo stesso dicasi per ogni attacco alla vita umana" sottolinea il messaggio pervenuto a Fides.
"Natale ci invita a prendere ogni giorno la via della non discriminazione e l'accettazione degli altri, quando pensano e agiscono in modo diverso, così ci sforziamo di adempiere seriamente al nostro lavoro e ai nostri doveri verso gli altri" conclude il testo, firmato dai Vescovi, titolari ed emeriti, delle diocesi di Neuquén, Comodoro Rivadavia, Alto Valle del Rio Negro, San Carlos de Bariloche, Río Gallegos, Viedma, Prelatura de Esquel e Merlo-Moreno.
(CE) (Agenzia Fides, 15/12/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network