AMERICA/EL SALVADOR - Riconoscimento all’IDHUCA: da 31 anni difende i diritti dei più deboli

giovedì, 17 novembre 2016 diritti umani   università   politica  
Università Centroamericana (UCA)

Università Centroamericana (UCA)

San Salvador (Agenzia Fides) – Il 15 novembre l'Ambasciatore di Spagna in El Salvador ha consegnato, per conto del re di Spagna, Filippo VI, una Targa al Merito Civile all'Istituto per i diritti umani dell’Università Centroamericana (IDHUCA) di San Salvador. Questo riconoscimento viene assegnato dal re a persone fisiche o giuridiche, spagnole o straniere, che si sono distinte nel servizio dello Stato, nel lavoro straordinario, per iniziative particolari o nell'esemplare adempimento dei loro doveri.
In questa occasione il premio è stato assegnato perché l'Istituto ha compiuto la sua missione: si è strenuamente battuto per il rispetto della dignità e dei diritti umani nel paese per più di 30 anni, da quando è stato fondato alla fine del 1985 sotto la direzione di Padre Segundo Montes, uno dei gesuiti uccisi all’Università Centroamericana (UCA) la fatidica mattina del 16 novembre 1989. Il riconoscimento è stato consegnato proprio nei giorni del XXVII anniversario del massacro avvenuto presso l'Università, dove trovarono la morte 6 gesuiti e 2 collaboratrici.
Nel testo pervenuto a Fides si ricorda la difesa dei poveri portata avanti dall’IDHUCA attraverso la consulenza legale e il sostegno. Le lotte per la giustizia attraverso la tutela dei diritti di migliaia di persone venute nei suoi uffici in cerca di sostegno. "Nel corso dei suoi 31 anni, l’IDHUCA ha incarnato pienamente la missione della Compagnia di Gesù: la difesa della fede e la lotta per la giustizia che la stessa fede richiede, l'opzione preferenziale per i poveri e la ricerca della riconciliazione. L’IDHUCA è riuscita ad essere accanto ai piccoli, ai prigionieri, ai nudi, ai senza terra e ai senzatetto" conclude il testo.
(CE) (Agenzia Fides, 17/11/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network