AFRICA/CONGO RD - “Il terrorismo è una minaccia per tutta l’area”: appello ai Capi di Stato dei Grandi Laghi

giovedì, 27 ottobre 2016 gruppi armati  

Kinshasa (Agenzia Fides) - “Affrontate anche la questione delle sicurezza nel Nord Kivu”. È l’appello lanciato dal Centro Studi per la Promozione della Pace, della Democrazia e dei Diritti dell’Uomo (CEPADHO) di Beni, nell’est della Repubblica Democratica del Congo, ai partecipanti al Summit dei Capi di Stato della Conferenza Internazionale sulla Regione dei Grandi Laghi (CIRGL) e della Autorità di Sviluppo dell’Africa del Sud (SADC) che si aperto il 26 ottobre a Luanda, capitale dell’Angola. Al centro del Summit c’è la crisi politica nella RDC e l’accordo raggiunto dalla maggioranza presidenziale e da una parte dell’opposizione, per tenere le elezioni entro aprile 2018 (vedi Fides 18/10/2018).
“Accanto alle questioni politiche (…) il CEPADHO vuole sottoporre all’attenzione dei dirigenti della Regione il contesto della sicurezza” afferma un comunicato inviato all’Agenzia Fides. “La nostra organizzazione invita i Capi di Stato ad assumere le conclusioni del recente incontro dei Ministri della Difesa e dell’Interno della CIRGL e della SADC tenutosi a Kinshasa sulle questioni del terrorismo emergente a Beni”.
“Il CEPADHO riporta all’attenzione dei Capi di Stato che i terroristi dell’ADF (Forze Democratiche Alleate) che continuano a massacrare e a rapire civili nella città e nel Territorio di Beni, nel Nord-Kivu, sono una seria minaccia per la pace e la sicurezza della Regione, ed auspica il loro totale sradicamento prima che infiammino tutto il continente” conclude il comunicato. (L.M.) (Agenzia Fides 27/10/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network