EUROPA/SPAGNA - Le terziarie cappuccine assistono ogni anno 4600 bambini di famiglie povere in Guinea Equatoriale

giovedì, 20 ottobre 2016 minori  

filipvandingenen

Valencia (Agenzia Fides) - La Ong spagnola Promozione e Solidarietà con i poveri del Terzo Mondo (PROYSO), fondata dalla congregazione delle Terziarie Cappuccine, ha collaborato, da quando è stata creata 20 anni fa, all’avviamento e al mantenimento di un centro nutrizionale che ha assistito oltre 4.600 bambini in Guinea Equatoriale, come pure ad altri progetti che le religiose seguono nel Paese africano. Attualmente, quello principale assiste, nel centro infantile “Luis Amigó” (CILA) della città di Evinayong, in Guinea Equatoriale, 250 bambini tra 2 e 5 anni, provenienti da famiglie povere.
Nel CILA tre religiose, insegnanti madrelingua e un cuoco si occupano delle necessità di base relative ad alimentazione, salute e istruzione dei bambini ai quali danno la colazione, il pranzo e materiale scolastico. Sempre nella stessa sede la congregazione ha lanciato più di 15 anni fa, il centro di salute Luis Amigo, dove due sorelle, insieme con il personale nativo, offrono assistenza sanitaria a 4500 persone l'anno, soprattutto bambini del CILA, con vaccini e farmaci, di solito per la malaria.
Il centro sanitario si occupa anche del resto della popolazione di Evinayong, tra questi in particolare malati cronici di Aids, diabete e epatite, donne incinta. Rientrano nell’assistenza anche otto villaggi in un raggio di 50 chilometri da Evinayong, visto che in Guinea non esiste un servizio di assistenza sanitaria pubblica e quello che c’è non è alla portata dei pazienti.
(AP) (20/10/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network