AMERICA/MESSICO - Sradicare le pratiche che incoraggiano la discriminazione di genere

lunedì, 17 ottobre 2016 donne  

Miryam SF

Città del Messico (Agenzia Fides) - La Commissione Nazionale dei Diritti Umani (CNDH) ha proposto ai quadri giuridici e legislativi importanti modifiche per garantire il diritto alla parità delle donne rurali e sradicare le pratiche che incoraggiano la discriminazione di genere. In occasione della Giornata Internazionale delle Donne Rurali, la CNDH ha fatto appello alla società e alle autorità affinchè promuovano l’emancipazione delle donne e ne promuovano la crescita economica, in particolare delle 12 milioni che vivono o lavorano nelle zone rurali del Paese. In un comunicato pervenuto a Fides, l’organismo ha proposto, in totale osservanza del quadro giuridico internazionale, la creazione di un ambiente adeguato per migliorare la situazione delle donne rurali che includa il rispetto dei diritti umani e la prospettiva di genere nelle politiche e nei programmi di sviluppo. Salute, istruzione, alimentazione, accesso al credito, queste le priorità richieste. Le donne rappresentano il 20% della forza lavoro agricolo nei Paesi dell’America Latina, il 43% in quelli in via di sviluppo, e sono la chiave verso lo sviluppo sostenibile. Le contadine controllano meno terre rispetto agli uomini oltre ad avere un accesso molto limitato alle sementi, agli investimenti, al credito.
(AP) (17/10/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network