AFRICA/KENYA - Strage di Mandera: la polizia afferma di aver “indizi cruciali” sul movente e gli autori

sabato, 8 ottobre 2016 gruppi armati  


Nairobi (Agenzia Fides)- “Abbiamo raccolto alcuni indizi cruciali che ci possono condurre a scoprire il movente dell’attacco e chi lo ha commesso” ha affermato Fredrick Shisia, commissario della Contea di Mandera, nel nord-est del Kenya, dove il 6 ottobre sei persone sono state uccise in una strage rivendicata dagli Al Shabaab somali. Altre tre persone sono rimaste ferite.
Il commissario Shisia ha afferma di avere “due teorie inclusa una interna ed una esterna” sulle motivazioni della strage, lasciando intendere che se gli Shabaab l’hanno rivendicata, non è detto che l’abbiamo commessa loro.
Secondo quanto aveva riferito all’Agenzia Fides Sua Ecc. Mons. Joseph Alessandro, Vescovo di Garissa, in un primo momento si era pensato che la strage fosse stata commessa in rappresaglia per la denuncia degli operai di una cava che non venivano pagati dai proprietari dell’azienda (vedi Fides 7/10/2016). Le vittime sono operai che alloggiavano nel complesso residenziale preso di mira dagli assalitori. (L.M.) (Agenzia Fides 8/10/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network