ASIA/GIORDANIA - La Giordania è il Paese con più rifugiati. Caritas Jordan: situazione insostenibile e pericolosa

mercoledì, 5 ottobre 2016 rifugiati   caritas  

Campo profughi Zaatari (Wikipedia)

Amman (Agenzia Fides) - La Giordania ospita al momento due milioni e 7mila rifugiati: una moltitudine che pone il Regno Hascemita al primo posto nella classifica delle Nazioni ospitanti il maggior numero di profughi e sfollati, seguita da Turchia (2,5 milioni), Pakistan (1,6 milioni) e Libano (1,5 milioni). Secondo i dati forniti da Amnesty International, la metà dell'intera massa globale di rifugiati in tutto il mondo è ospitata soltanto da 10 Paesi dei 193 che compongono l'intera lista delle nazioni.
“Questi dati” commenta all'Agenzia Fides Wael Suleiman, Direttore generale di Caritas Jordan, “sono addirittura sottostimati rispetto alla realtà, e impressionano anche perchè documentano che le nazioni più ricche e avanzate ospitano un numero esiguo di profughi, nonostante adesso in quei Paesi molti governi siano guidati o comunque condizionati da forze che guadagnano potere proprio sfruttando e fomentando la paura e il rifiuto degli immigrati. La Giordania è aperta a tutti, siamo consapevoli di svolgere una missione umanitaria importante, e vogliamo continuare. Negli ultimi tempi sono stati regolarizzati come lavoratori legali 200mila rifugiati siriani. Ma ormai rifugiati e immigrati rappresenano il 40 per cento della popolazione. Il debito nazionale è cresciuto negli ultimi anni in maniera esponenziale. Tanti giordani sono adesso più poveri di molti immigrati. Se la comunità internazionale non prende atto della situazione esplosiva e non interviene a sostenere questo sforzo compiuto dall'intero Paese, arriverà un tempo in cui anche qui verranno chiuse le porte d'ingreso e si penserà di rimpatriare chi era fuggito dalla fame e dalle guerre”. (GV) (Agenzia Fides 5/10/2016).


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network