ASIA/PAKISTAN - Nell’Anno dell’istruzione, le scuole al centro della pastorale diocesana di Faisalabad

sabato, 24 settembre 2016 istruzione   anno della misericordia   scolarizzazione  

Faisalabad (Agenzia Fides) – Nella diocesi pakistana di Faisalabad, nella provincia del Punjab, l’Anno della misericordia coincide con uno speciale “Anno dell’istruzione”, proclamato dal Vescovo Joseph. Arshad. “Urge crescere nella consapevolezza che lavorare per l’istruzione è un’opera di misericordia: l'istruzione è un importante strumento permette di sviluppare tutte le potenzialità di ogni individuo” ha dichiarato a Fides mons. Arshad, che sta visitando le scuole cattoliche della diocesi, in un “pellegrinaggio” che toccherà tutti gli istituti del territorio, che accolgono numerosi studenti musulmani.
L'obiettivo è “consolidare le istituzioni scolastiche nella diocesi, promuovere una educazione di qualità, aumentare l'interesse degli studenti attuando un insegnamento e apprendimento basato sulle attività”, spiega a Fides, ma anche “motivare i genitori e incoraggiare gli insegnanti a rendere l'istruzione accessibile a tutti, aiutando re gli studenti meritevoli di proseguire gli studi, nonché aumentare il numero di studenti cristiani nelle scuole e diminuire il numero degli abbandoni”.
Durante l’Anno, le scuole stanno organizzando programmi educativi mirati è “si nota dappertutto entusiasmo e fiorente partecipazione. Si tratta di una grande opportunità per gli studenti di sviluppare la loro fiducia e per gli insegnanti per esplorare i talenti nascosti di studenti”, rileva il vescovo dopo aver visitato, nei giorni scorsi, le scuole superiori St. Paul Girls High School, Sacred Hart Convent High School, St. Joseph High School e St. Anthony Girls High School a Faisalabad. Il Vescovo ha incoraggitoa insegnanti, studenti, presidi e operatori dell’amministrazione e le manifestazioni di gioia negli studenti erano visibili. Mons. Arshad rimarca sempre “l’importanza della formazione” e sottolinea le responsabilità e il prezioso ruolo degli insegnanti, che “non passano solo contenuti ma contribuiscono alla formazione umana degli allievi”.
Una delle priorità, osserva il Vescovo è “raggiungere i bambini poveri e bisognosi, specialmente di famiglie cristiane, che non hanno accesso alla scuola”. Per questo è compito delle scuole cristiane “sostenere a livello economico i bambini cristiani di famiglie povere, perché possano seguire il percorso di studi”. A tal fine, ad esempio, la LaSalle High School di Faisalabad offre una riduzione del 50% della retta per gli studenti cristiani. E gli 800 studenti cristiani nella Sacred Heart Convent School ricevono il 40% di riduzione della retta, nota a Fides p.Shafiqe Bashir, Segretario esecutivo del Consiglio diocesano per l’istruzione cattolica. “Siamo fiduciosi – conclude p. Bashir – che le visite che mons. Arshad sta compiendo alle scuole serviranno a motivare insegnanti e studenti e alle scuole per promuovere l'istruzione”. (PA) (Agenzia Fides 23/9/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network