AMERICA/COLOMBIA - I Vescovi: illustrare gli accordi, costruire una Colombia riconciliata ed in pace

venerdì, 26 agosto 2016 conferenze episcopali   pace  

Sua Ecc. Mons. Luis Augusto Castro Quiroga

Bogotà (Agenzia Fides) – “Accogliamo con speranza l’opportunità che si apre di mettere fine al conflitto armato che ha segnato la storia del paese per più di cinquant’anni”: così i Vescovi della Colombia si esprimono nel comunicato firmato dal Presidente della Conferenza Episcopale, Sua Ecc. Mons. Luis Castro Quiroga, Arcivescovo di Tunja, in occasione della conclusione dei colloqui di pace, svoltisi a Cuba.
Nel testo, pervenuto a Fides, i Vescovi sottolineano la necessità di illustrare i contenuti degli accordi di pace, così che tutti giugano preparati alla consultazione referendaria del 2 ottobre. Leader politici, organizzazioni cittadine, responsabili dei media ed il popolo colombiano in generale, vengono invitati a promuovere “una riflessione serena, in un clima di dialogo e di rispetto, animata in ogni momento dall’impegno per la costruzione della pace, pensando sempre al bene del paese, al di là di interessi settoriali o particolari”.
Rinnovando l’invito già rivolto al termine della loro 101 Assemblea generale, a partecipare al referendum esprimendo un voto “responsabile, informato e di coscienza”, i Vescovi chiamano tutti i cattolici (diocesi, parrocchie, congregazioni religiose, seminari, gruppi e piccole comunità ecclesiali) ad “intensificare la preghiera per la pace nel nostro Paese ed a discernere, alla luce della Parola di Dio, il cammino che ci porta ad essere operatori di pace”. Invitano infine “tutti i fratelli e le sorelle di buona volontà”, a superare “ogni forma di violenza ed a lavorare uniti nella costruzione di una Colombia riconciliata ed in pace”. (SL) (Agenzia Fides 26/8/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network