AFRICA/UGANDA - “La violenza domestica è la principale sfida alla famiglia” dice l’Arcivescovo di Tororo

giovedì, 25 agosto 2016 famiglia  


Kampala (Agenzia Fides)-“Abbiamo ogni forma di violenza domestica e nessuno è risparmiato: un bambino, uno studente, una madre, un padre” denuncia Sua Ecc. Emmanuel Obbo, Arcivescovo di Tororo in Uganda, in un’intervista a CANAA (Catholic News Agency for Africa).
Secondo Mons. Obbo la violenza domestica è la principale sfida alla famiglia nell’Arcidiocesi da lui guidata.
Le forme di violenza domestica sono diverse: mariti che picchiano le mogli, ma in alcuni casi accade anche il contrario; violenze sui bambini, inclusi gli incesti, mentre “le ragazze- dice Mons. Obbo- non sono libere di vivere nella società”.
La violenza familiare è cosi diffusa che, secondo l’Arcivescovo, è diventata “una forma di vita”, causata dalla mancata accettazione della propria situazione personale. “La gente- spiega Mons. Obbo- non è soddisfatta da come vive, vuole vedere dei miglioramenti ma non è capace di vederli in se stessa e diventa quindi frustrata”
L’Arcidiocesi ha lanciato una campagna contro la violenza domestica, alla quale partecipano le famiglie che sono uscite da questa situazione, e che ora, con la loro testimonianza e il loro servizio, aiutano altre famiglie a superare le proprie divisioni. (L.M.) (Agenzia Fides 25/8/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network