AFRICA/NIGERIA - Otto persone morte nell'assalto dell’abitazione di un uomo che aveva salvato uno studente accusato di blasfemia

mercoledì, 24 agosto 2016 blasfemia  


Abuja (Agenzia Fides)-Otto persone sono morte in un assalto all’abitazione di un uomo che aveva soccorso uno studente accusato di blasfemia nella città di Zamfara, nella Nigeria settentrionale.
Lo studente, un musulmano che si è convertito al cristianesimo, è accusato di aver insultato la religione islamica, ed è stato pesantemente percosso da alcuni suoi colleghi, che lo avevano lasciato esanime a terra, credendolo morto.
Un conoscente, musulmano, lo aveva soccorso e lo aveva portato all’ospedale. I suoi aggressori, venuti a conoscenza del fatto, si sono diretti al nosocomio per assalirlo di nuovo. Un’altra persona era però giunta in tempo per trasportarlo in un luogo sicuro.
Il gruppo di assalitori non trovando lo studente all’ospedale si è diretto all’abitazione del primo soccorritore dandole fuoco e uccidendo le otto persone che si trovavano al suo interno. Secondo la polizia tra le vittime, non ci sono l'uomo che ha salvato lo studente né sua moglie. (L.M.) (Agenzia Fides 24/8/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network