AFRICA/ZAMBIA - Sospese tre emittenti dell’opposizione dopo la rielezione del Presidente uscente

mercoledì, 24 agosto 2016 elezioni   media   vescovi  


Lusaka (Agenzia Fides)- L’autorità delle telecomunicazioni dello Zambia ha sospeso la licenza di una stazione televisiva e di due radio legate all’opposizione, affermando che hanno costituito un rischio per la pace e la stabilità nel corso della campagna elettorale per le elezioni presidenziali e parlamentari dell’11 agosto, vinte di stretta misura dal Presidente uscente Edgar Lungu.
Il suo sfidante Hakainde Hichilema ha fatto ricorso affermando che le elezioni sono state truccate.
Le emittenti oggetto del provvedimento sono Muvi TV, la principale stazione televisiva privata del Paese, e Komboni Radio e Radio Itezhi Tezhi.
Prima del voto Mons. Evans Chinyama Chinyemba, OMI, Vescovo di Mongu aveva denunciato i media controllati dallo Stato di comportamento non corretto per aver fatto campagna elettorale per il partito di governo (vedi Fides 4/8/2016).
Nella loro lettera pastorale sulle elezioni i Vescovi locali avevano esortato tutti i cittadini dello Zambia “a comprendere che il voto è uno dei loro diritti e doveri fondamentali. È anche un dovere cristiano. Preghiamo perché ogni cittadino voti con spirito di onestà, evitando tangenti e inganni. Preghiamo infine perché tutti i votanti, i leader dei partiti e i loro quadri abbiano nel loro cuore, la passione necessaria e l’impegno di costruire la pace ed evitino ogni forma di violenza”
Lo Zambia, la cui maggiore fonte di entrata sono le esportazioni di rame e manganese, sta attraversando una grave crisi economica dovuta al ribasso dei prezzi delle materie prime, che hanno provocato la chiusura di miniere, l’aumento della disoccupazione e quello dei prezzi del cibo. (L.M.) (Agenzia Fides 24/8/2016)




Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network