AFRICA/SUDAFRICA - I Vescovi: “In queste elezioni la popolazione ha parlato ed ha detto basta a corruzione e a cattiva amministrazione”

martedì, 23 agosto 2016 elezioni   vescovi  


Johannesburg (Agenzia Fides)- “Il pacifico svolgimento delle elezioni è un buon augurio per la stabilità del nostro sistema politico” affermano i Vescovi sudafricani in un messaggio nel quale si rallegrano per il corretto svolgimento delle elezioni comunale del 3 agosto (vedi Fides 6/8/2016).
“La popolazione del Sudafrica può prendersi il merito del fatto che le elezioni locali sono state definite da tutti come libere e corrette. La democrazia in quanto tale ha vinto” affermano i Vescovi che lodano il lavoro della Commissione Elettorale Indipendente ed esprimono la loro gratitudine “alla Commissione Giustizia e Pace e ai diversi osservatori della nostra Chiesa che hanno servito in modo patriottico la nazione. Ringraziamo Dio per la crescente maturità della nostra democrazia e lodiamo tutti i partiti politici per aver accettato il risultato”.
Dal voto è uscito rafforzato il principale partito dell’opposizione, la Democratic Alliance (DA), mentre l’ANC (African National Congress), lo storico partito di Nelson Mandela, al potere dal 1994 ha subito un forte arretramento,
“Il risultato elettorale- scrivono i Vescovi- potrebbe essere l’annuncio di una nuova fase nella storia della nostra democrazia comprendente governi di coalizione, realistiche politiche d’opposizione e maggiore responsabilità nell’esercizio del potere”.
Per questo si chiede “ai diversi partiti politici di evitare la mentalità del vincitore-piglia tutto. Il nostro Paese deve far fronte a drammatici problemi sociali: disoccupazione, ineguaglianza, razzismo, violenza, abuso di droghe e famiglia lacerate”. I politici sono sollecitati a prendersi cura di queste piaghe ricordando che “la qualità della vita della nazione è misurata dall’attenzione data ai poveri, ai bambini di ogni età e a tutte le persone emarginate”.
“In queste elezioni la nostra popolazione ha parlato; chiede un cambiamento; aspetta un servizio ed è stanca di corruzione, cattiva amministrazione e di essere ignorata. Dio sarà con noi se creiamo un futuro fondato sul rispetto della dignità umana” concludono i Vescovi. (L.M.) (Agenzia Fides 23/8/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network