AFRICA/NIGERIA - Torna la polio in Nigeria, registrati due casi al nord

sabato, 13 agosto 2016 minori   aree di crisi   sanità  
Nigeria - Vaccino Polio

Nigeria - Vaccino Polio

Lagos (Agenzia Fides) – La Nigeria ha registrato i suoi primi due casi di polio dopo più di due anni, in una zona che è stata recentemente liberata da estremisti islamici che attaccavano i volontari per le vaccinazioni, ha annunciato lo scorso Giovedì il governo e l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).
Dalle ultime agenzie si conosce che dopo che la Nigeria era stata rimossa dalla lista della OMS dei paesi di polio endemica (poliomielite) lo scorso ottobre ha fatto credere che l'intero continente africano era libero dalla malattia paralizzante. Purtroppo due bambini sono stati paralizzati dalla poliomielite, nella provincia di Borno, nel nord-est del paese, in due aree di diversa amministrazioni locali che sono stati colpiti dalla presenza del gruppo islamico Boko Haram, ha detto Giovedì il ministro della Salute Isaac Adewole in una dichiarazione.

Fides, già nel 2010 aveva informato sulla difficile situazione che affrontava questo paese al riguardo. Infatti, la strategia dell’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 2010 prevedeva raggiungere quanti più bambini possibile continuando a tutelare gli operatori sanitari, circa 200 mila, per vaccinare 43 milioni di bambini al di sotto dei cinque anni di età, la fascia più vulnerabile all’infezione. A Jos l’obiettivo fu vaccinarne 215 mila, quanti riportati dalle stime ufficiali, sebbene il numero era più alto, dopo i 300 mila vaccinati a dicembre 2009. La Nigeria è stata l’epicentro dell’epidemia nella regione, dopo quella della seconda metà del 2008.
Dopo diversi cicli di vaccinazioni, nel 2009 il numero dei casi riportati nel paese aveva diminuito quasi della metà. (Vedi Fides 10/03/2010)

(CE) (Agenzia Fides, 13/08/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network