ASIA/INDIA - Nell'Anno della misericordia gli studi biblici insegnano il perdono a credenti di tutte le religioni

giovedì, 4 agosto 2016 anno della misericordia   chiese locali   comunicazioni sociali   bibbia  

Nagpur (Agenzia Fides) - Frequentare e seguire il Corso di studi biblici promosso nell'Anno della MIsericordia dal "Centro di informazione cattolica" (CIC) di Nagpur (In India centrale) ha dato a Sushma Suryawanshi, buddista divenuta cristiana, "la forza di perdonare quanti mi hanno fatto del male". E' una delle testimonianze raccolte dal Centro di informazione cattolica" (CIC) di Nagpur, struttura pastorale che ha appena compiuto un anno di vita.
Come riferito a Fides dal CIC, Sushma Suryawanshi ha raccontato: "Conoscendo meglio la figura di Cristo ho potuto perdonare e amare profondamente mio marito che abusava di alcolici. Da Gesù ho avuto la forza di perdonare e amare le persone che mi hanno accusato ingiustamente".
I promotori del Centro hanno proposto gli studi bibilici a indù, musulmani e cristiani: "La Sacra Bibbia è stata scritta secoli fa, ma i versi scritti sono utili nel tempo presente per avere una vita felice: per questo dobbiamo leggere la Bibbia in preghiera, e comprendere il significato profondo delle parole di Gesù", affermano.
Tra i promotori del CIC, vi è l'Arcivescovo di Nagpur, mons. Abraham Viruthakulangara, che ha avuto l'idea di diffondere e aprire i corsi biblici ai laici per favorire "una maggiore comprensione del messaggio della Bibbia". L'Arcivescovo, con il decisivo supporto della Congregazione delle Figlie di San Paolo, ha incoraggiato i laici a partecipare al corso, e li ha invitati a seguire l'esempio di Gesù, il suo perdono e la misericordia.
In un anno di lavoro pastorale, il CIC ha raggiunto molte persone e organizzazioni nel territorio di Nagpur, indipendentemente delle differenze religiose. "Siamo disponibili a entrare in relazione con persone e enti che desiderano parlare con noi e ascoltarli", ha spiegato a Fides suor Suman Tigga , delle Figlie di San Paolo, direttrice del CIC. I corsi promossi dal CIC sono diffusi in tutte le parrocchie della diocesi e le attività includono incontri interreligiosi e incontri per bambini, anziani, catechisti, realizzati anche grazie all'uso delle moderne tecnologie. (PA-LM) (Agenzia Fides 4/8/2016)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network