AFRICA/NIGERIA - Denutrizione acuta per 240 mila bambini per la crisi umanitaria causata da Boko Haram

mercoledì, 20 luglio 2016 denutrizione  

European Commission DG ECHO

Abuja (Agenzia Fides) – A causa dell’aggravarsi della situazione umanitaria, dovuta al conflitto con il gruppo jaidista Boko Haram, oltre 240 mila bambini soffrono di denutrizione acuta oltre ad un elevato rischio di morte nello Stato di Borno, nord est della Nigeria. Secondo le stime dell’Agenzia delle Nazioni Unite per l’infanzia, dei 244 mila bambini colpiti, quasi 50 mila potrebbero morire se non ricevono assistenza tempestiva. “In media moriranno 134 bambini al giorno per cause relazionate con la denutrizione acuta se la risposta non aumenta rapidamente”, si legge in una nota stampa del direttore regionale dell’Unicef per Africa Occidentale e Centrale pervenuta a Fides.
La crisi alimentare nella regione diventa sempre più evidente via via che le truppe della forza multinazionale stanno riguadagnando il controllo dei territori tenuti da Boko Haram e che diventano più accessibili agli aiuti umanitari. I luoghi che sono ora praticabili presentano un quadro desolante: città completamente distrutte che ospitano gli sfollati privi di adeguate condizioni igieniche, acqua o cibo. Le organizzazioni umanitarie purtroppo non hanno ancora accesso a quasi due milioni di persone che vivono in aree poco sicure. Nei sette anni del conflitto, Boko Haram ha causato la morte di più di 12 mila persone, secondo le stime del governo, anche se altre fonti ritengono che la cifra sia oltre il doppio, e costretto oltre 2,5 milioni di persone a fuggire dalle loro case. (AP) (20/7/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network