ASIA/THAILANDIA - Al voto 45 milioni di thailandesi per la bozza della nuova Costituzione

mercoledì, 13 luglio 2016 elezioni  

Adaptor- Plug

Bangkok (Agenzia Fides) - Il 7 agosto circa 45 milioni di thailandesi saranno invitati ad esprimere il loro consenso sulla bozza della nuova Costituzione approvata a gennaio 2016. “Ovunque si vedono enormi poster, cartelloni e pubblicità audio e video sul processo elettorale” racconta all’Agenzia Fides una fonte locale che richiede l’anonimato. “Questa ventesima Costituzione (in otto decenni) è stata scritta da un team di 21 persone nominate dall’attuale generale Prayuth, al potere dal 2014 con un colpo di stato, ma sembra non rispondere alle richieste espresse dalle varie fazioni politiche nel periodo della crisi sociale del 2013” continua la nostra fonte.
“Il popolo attualmente non sembra nè informato nè interessato ai 279 articoli racchiusi nelle 105 pagine di questa ‘magna charta’. Anche all’ultimo referendum sulla Costituzione, nel 2007, partecipò poco più del 57% degli aventi diritto. Nel Paese è ufficialmente proibito discuterne apertamente, organizzare dibattiti o confronti, esprimere il proprio parere e raccogliere indagini statistiche. Il testo stesso non viene diffuso e si sono verificati casi di testi anonimi che circolano tra cerchie di giovani. Molti opinionisti stranieri, e le stesse organizzazioni per i diritti umani, dichiarano la stranezza di un testo fortemente militare che prevede l’intervento indiscriminato delle forze armate in ogni occasione che minacci la ‘pace e l’armonia’ del Paese. Le università e le zone tradizionalmente lontane dai centri di potere di Bangkok stanno prendendo le distanze dalla bozza nonostante sia ‘indirettamente’ dichiarato che, in caso di bocciatura del testo, si allontanerebbero pure le previste elezioni politiche del 2017”. (AP) (13/7/2016 Agenzia Fides)


Condividi: Facebook Twitter Google Blogger Altri Social Network